Pignoramento in busta paga e verifica - può darsi che il pignoramento sia pari ad un quinto al netto degli assegni familiari

Il pignoramento in busta paga deve interessare le sole voci stipendiali: potrebbe adesso opporsi al giudice per le esecuzioni per rimediare all'errore, ma prima sarebbe meglio procedere ad una verifica.

Può essere accaduto che il giudice a cui il suo ex marito si è rivolto abbia, in effetti, disposto il pignoramento del quinto dello stipendio, al netto delle ritenute di legge, degli assegni familiari e di eventuali rimborsi IRPEF.

Il calcolo della cifra pignorata sullo stipendio comprensivo degli importi appena indicati, potrebbe portare a concludere, erroneamente, che si tratti d un pignoramento di un settimo e che il pignoramento incida anche su assegni familiari e rimborsi da 730.

22 ottobre 2012 · Genny Manfredi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento in busta paga e verifica - può darsi che il pignoramento sia pari ad un quinto al netto degli assegni familiari . Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento in busta paga e verifica - può darsi che il pignoramento sia pari ad un quinto al netto degli assegni familiari Autore Genny Manfredi Articolo pubblicato il giorno 22 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 16 novembre 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca