Pignoramento presso terzi » Mancata dichiarazione del terzo

Nella nuova versione voluta dalla legge di Stabilità, la disciplina, distingue due ipotesi.

La prima è ipotesi quella della mancata dichiarazione del terzo (articolo 548 codice di procedura civile), mentre la seconda è quella relativa alla dichiarazione del terzo contestata dal creditore procedente (articolo 549 codice di procedura civile)

Iniziamo, dalla prima ipotesi in cui il terzo non rende la dichiarazione alla quale era stato invitato.

In questo caso, dobbiamo distinguere due sotto-ipotesi.

La prima sotto-ipotesi ricorre quando il pignoramento riguarda i crediti di cui all'articolo 545, terzo e quarto comma: in questo caso se il debitore non si presenta in udienza, il credito pignorato, nei termini indicati dal creditore, si considera non contestato ai fini del procedimento in corso e dell'esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione e il giudice potrà procedere all'assegnazione o alla vendita del credito pignorato.

La seconda sotto-ipotesi ricorre nei casi diversi da quella appena esposti.

Infatti, laddove il debitore rende la dichiarazione fuori udienza tramite comunicazione scritta, se all'udienza il creditore dichiara di non aver ricevuto la dichiarazione, il giudice, con ordinanza, fissa un'udienza successiva.

L'ordinanza dovrà essere notificata al terzo almeno dieci giorni prima della nuova udienza e se debitore non comparirà alla nuova udienza, il credito pignorato o il possesso del bene di appartenenza del debitore, nei termini indicati dal creditore, si considera non contestato.

In tutti i casi, però, il terzo potrà impugnare nelle forme e nei termini di cui all'articolo 617, comma 1, l'ordinanza di assegnazione di crediti adottata a norma del presente articolo, ma soltanto se prova di non averne avuto tempestiva conoscenza per irregolarità della notifica o per caso fortuito o forza maggiore.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info



Cerca