L'ultima decisione della corte di cassazione sul pignoramento immobiliare e l'infruttuosità dell'esecuzione forzata

La sentenza della Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, che dichiarava nulla l'infruttuosità dell'esecuzione forzata.

La Suprema Corte, con sentenza 27148/06, aveva disposto che non era legittimo un provvedimento di cosiddetta estinzione atipica fondato sulla improseguibilità per “stallo” della procedura di vendita forzata e, quindi, sulla inutilità o non economicità sopravvenuta del processo esecutivo.

Dunque, gli Ermellini, avevano precedentemente escluso che potesse essere dichiarata improcedibile l'esecuzione forzata per una situazione di non economicità sopravvenuta nella fase di vendita all'asta dell'immobile.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su l'ultima decisione della corte di cassazione sul pignoramento immobiliare e l'infruttuosità dell'esecuzione forzata. Clicca qui.

Stai leggendo L'ultima decisione della corte di cassazione sul pignoramento immobiliare e l'infruttuosità dell'esecuzione forzata Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 14 novembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria pignoramento ed espropriazione della casa - procedura esattoriale Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info