Espropriazione esattoriale di immobile ereditato- quando è nulla

Procedura ordinaria di espropriazione di bene immobile di provenienza ereditaria

E' compito del creditore procedente dimostrare la trascrizione di un titolo d'acquisto a favore del debitore esecutato, nonché l'assenza di trascrizioni a carico dello stesso debitore relative ad atti di disposizione del bene, precedenti la trascrizione del pignoramento. Spetta al giudice dell'esecuzione verificare la titolarità, in capo al debitore [ ... leggi tutto » ]

Acquisto in sede di asta di bene immobile di provenienza ereditaria - La tutela dell'aggiudicatario

Se il debitore esecutato è il vero erede, la trascrizione del suo acquisto mortis causa preserva l'acquisto dell'aggiudicatario da diritti vantati da terzi che abbiano acquistato dall'erede apparente ed abbiano trascritto il proprio titolo prima della trascrizione del decreto di trasferimento. Ma, con la trascrizione dell'accettazione, l'aggiudicatario è tutelato [ ... leggi tutto » ]

Conclusioni su espropriazione ordinaria di immobile di provenienza ereditaria

In conclusione, va affermato che, in materia di espropriazione ordinaria immobiliare, qualora sia sottoposto a pignoramento un diritto reale su un bene immobile di provenienza ereditaria e l'accettazione dell'eredità non sia stata trascritta a cura dell'erede debitore esecutato, il creditore procedente, se il chiamato all'eredità ha compiuto uno degli [ ... leggi tutto » ]

Espropriazione esattoriale di immobile di provenienza ereditaria

Com'è noto, la procedura di espropriazione immobiliare esattoriale (soggetto procedente Equitalia o concessionario riscossione) vcomporta, a differenza del processo esecutivo ordinario, che il pignoramento e l'avviso di vendita coincidano in un unico atto; che la trascrizione di questo preceda la notifica al debitore; che non vi sia autorizzazione giudiziale [ ... leggi tutto » ]

Nullità di espropriazione esattoriale di immobile di provenienza ereditaria

Quando Equitalia dispone l'aggiudicazione di un immobile di provenienza ereditaria, senza che venga preliminarmente compiuto l'accertamento, tramite sentenza, della qualità di erede del debitore esecutato, il giudice dell'esecuzione non può che dichiarare improcedibile l'azione esecutiva perché compiuta su un bene del quale è mancata la dimostrazione dell'acquisto mortis causa [ ... leggi tutto » ]