Chiarimenti sul trasferimento della residenza ed il pignoramento immobiliare di equitalia

In parole povere, Equitalia non può iniziare procedure di esecuzione forzata sulla prima casa, ferma restando la possibilità di iscrivere ipoteca e di partecipare all'esecuzione forzata avviata da altri creditori.

Resta fermo il divieto di pignoramento, comunque, per chi ha una sola casa di residenza.

Da ciò ne deriva che, quando il debito supera i 20.000 euro ma non i 120.000 euro, l'iscrizione di ipoteca ha esclusiva funzione di deterrente e garanzia, perché non sarà comunque possibile procedere al pignoramento e alla successiva vendita forzata.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su chiarimenti sul trasferimento della residenza ed il pignoramento immobiliare di equitalia. Clicca qui.

Stai leggendo Chiarimenti sul trasferimento della residenza ed il pignoramento immobiliare di equitalia Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 26 giugno 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 26 giugno 2015 Classificato nella categoria pignoramento ed espropriazione della casa - procedura esattoriale Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google