Pignoramento estero

Nei post a cui lei accenna abbiamo solo scritto che la Commissione Europea si farà carico di definire, in ambito comunitario, delle procedure per semplificare e velocizzare il recupero crediti transfrontaliero.

I tempi in cui questo avverrà non sono noti, né è possibile prevedere quando le società di recupero crediti saranno in grado di applicare le nuove procedure.

Con il turnover che caratterizza questo tipo di attività e con gli stipendi da fame che sono corrisposti agli operatori del settore, io credo mai.

Certo, poi tutto dipende dalle cifre di debito in gioco.

Ma, già adesso, in caso di crediti importanti si riesce comunque ad eseguire il pignoramento, ad esempio in Francia, attraverso il ricorso a società transalpine di recupero crediti ed a studi legali operanti sul territorio.

Concludendo, ciò che abbiamo scritto nulla aggiunge e nulla toglie, in questa fase, a quelle che potrebbero essere state le sue valutazioni in assenza delle informazioni da noi riportate.

23 novembre 2012 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.