Non integra reato lo scioglimento di una pregressa donazione a favore del debitore dopo la notifica ma prima della trascrizione del pignoramento

Non integra il reato di sottrazione di cose sot­toposte a pignoramento la donazione di un bene immobile effettuata dal debitore dopo la notifica, ma prima della trascrizione dell'atto di pignoramento, a causa della funzione costitutiva che la trascrizione assume nel dar vita al vincolo d'indisponibilità relativa a favore dei creditore pignorante e dei creditori che inter­vengono nell'esecuzione.

Analogamente, non integra il reato di sottrazione di cose sot­toposte a pignoramento lo scioglimento di una pregressa donazione di un bene immobile a favore del debitore dopo la notifica, ma prima della trascrizione dell'atto di pignoramento.

Il prin­cipio rilevante per la configurabilità del reato di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice è l'inefficacia degli atti di alienazione e di quelli che limitano la disponibilità dei beni pignorati in pregiudizio dei creditore pignorante soltanto dopo e non prima l'effettuazione della trascrizione.

In pratica, se al debitore viene notificato un atto di pignoramento di un bene precedentemente ricevuto in donazione, la donazione può essere sciolta, il bene torna di proprietà del donante ed il creditore procedente resta con il classico pugno di mosche. Purchè lo scioglimento della donazione avvenga prima della trascrizione dell'atto di pignoramento: altrimenti si incorre nel reato previsto dal codice penale (articolo 388 - Mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice) che riguarda chiunque sottrae, sopprime, distrugge, disperde o deteriora una cosa di sua proprietà sottoposta a pignoramento ovvero a sequestro giudiziario o conservativo.

Le considerazione appena esposte sono quelle riportate dai giudici della Corte di cassazione nella sentenza 29154/15.

10 luglio 2015 · Giorgio Martini

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su non integra reato lo scioglimento di una pregressa donazione a favore del debitore dopo la notifica ma prima della trascrizione del pignoramento.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.