Ente nazionale dispone il pignoramento del conto corrente ad un inquilino » La storia

L'Enpaia, un ente nazionale di previdenza sociale per gli addetti e gli impiegati in agricoltura, ha disposto il pignoramento del conto ad un inquilino sotto sfratto, accortosi della vicenda per non aver potuto pagare la spesa.

Era andato a fare la spesa ma una volta arrivato alla cassa ha scoperto che il suo bancomat era senza fondi. Il suo padrone di casa gli aveva effettuato il pignoramento del conto corrente.

Non un poprietario qualsiasi ma un ex ente previdenziale pubblico, oggi fondazione privata, l'Enpaia, che ha come direttore generale l'ex parlamentare, ed ex sindaco di Grottaferrata, del Pd Gabriele Mori.

Mauro, questo il nome dello sfortunato protagonista della vicenda, vedovo e con figli a carico abita in una delle case di proprietà dell'ente in via Varisio 21 ed è sotto sfratto per non aver accettato gli aumenti dei canoni effettuati dall'ente.

Questa grave azione è stata messa in atto dalla Fondazione degli addetti all'agricoltura tramite i propri legali i quali hanno fatto pignorare i conti correnti di quelle famiglie che hanno avuto la sentenza dello sfratto, che continuano a pagare regolarmente gli affitti da circa 40 anni, per chiedere il pagamento delle spese legali liquidate dal Giudice Civile.

La colpa degli inquilini di questi enti previdenziali è quella di non aver accettato aumenti dei canoni che vanno dal +80% fino a raggiungere in molti casi il +300%” scrive il sindacato.

Sulla questione il sindacato, ha scritto anche al Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro per chiedere un incontro urgente per fermare la politica speculativa dell'Enpaia e di tutti gli altri Enti previdenziali, che sta suscitando un forte allarme sociale in particolare nella città di Roma.

29 novembre 2013 · Patrizio Oliva

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ente nazionale dispone il pignoramento del conto corrente ad un inquilino » la storia.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.