Pignoramento quinto stipendio e notifica dopo tre anni

Pignoramento del quinto dello stipendio e di tutta la liquidazione

Feci una cessione del quinto nel lontano 2008, poi sono stato licenziato sempre nel 2008 e si sono presi la tutta la liquidazione.

Pensavo che fosse tutto chiuso così, visto che non ho avuto più notizie sulla questione.

Invece oggi a distanza di 3 anni mi e' arrivata una notifica a mezzo ufficiale giudiziario, direttamente al mio nuovo datore di lavoro, senza che io abbia mai ricevuto nulla a casa mia.

In questi anni, sicuramente avendo cambiato casa mi avranno cercato, ma come mi hanno trovato al lavoro mi potevano trovare anche alla nuova abitazione che ci vivo gia' dal 2009 da 2 anni e mezzo.

Loro hanno mandato al mio datore di lavoro gia' un prospetto di pagamento da effettuare, dicendogli che ai sensi della legge articolo 4 delle condizioni generali del contratto, (che dice che nel caso mi trovassi alle dipendenze di un'altra amministrazione, il cedente autorizza la cessionaria a notificare il presente contratto alla nuova datrice) sono venuti a conoscenza che lavoro presso alle loro dipendenze, invitano la mia societa' a prendere atto di cio' e li invitano a comunicargli eventuali fondi pensionistici dove io ho destinato il t.f.r. e che il mio tfr maturato deve restare a garanzia per loro.

Poi gli hanno allegato un piano di rientro già con le rate da pagare iniziando già da novembre. Io sicuramente ho sbagliato pensando che con la liquidazione e non sentendoli era tutto chiuso, visto ripeto che non ho mai avuto notizie da loro, anche se ho cambiato casa dopo un anno che ero stato licenziato.

Pero' per un anno che sono stato nell'indirizzo che loro avevano, non mi e' stato mai comunicato nulla, adesso come devo fare, mihanno messo in difficoltà anche con il mio datore di lavoro nuovo.

Ho 42 anni ho famiglia e un figlio non me la passo bene economicamente, e' da un anno che ho ritrovato un lavoro a tempo indeterminato e adesso comunicando ciò al mio lavoro mi hanno messo in difficoltà verso il mio datore, perché purtroppo un anno fa' ho chiesto una cessione del quinto da 133 euro in busta paga che sto pagando, non sapendo che era ancora aperta quella vecchia.

Pero' mi e' stata passata tranquillamente, il nuovo cessionario non mi ha detto nulla se no non l'avrei presa o avrei fatto u\'altro tipo di richiesta, e adesso dovrei pagare 133 euro + 276 euro su uno stipendio di 1.150 euro.

Non so' cosa devo fare sono stato lungo e confusionario nel spiegare il tutto. Volevo spiegare il piu' possibile se qualcuno ha capito se può aiutarmi con qualche consiglio.

Pignoramento presso terzi in ragione del debito residuo della precedente cessione

Le è stato fatto un pignoramento presso terzi dello stipendio, in ragione del debito residuo della precedente cessione. Se può consolarla, aggiungo che non ha creato problemi al suo datore di lavoro che le ha accordato una nuova cessione del quinto. Quella precedente ormai è estinta e si è tramutata in un pignoramento.

Purtroppo non c'è nulla da fare. La quota ceduta e quella pignorata, insieme, non superano la metà dello stipendio netto.

20 novembre 2012 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita e briciole di pane

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento quinto stipendio e notifica dopo tre anni. Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento quinto stipendio e notifica dopo tre anni Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 20 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 17 dicembre 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti