La conversione del pignoramento non è un favore concesso dal creditore

La conversione del pignoramento non è un favore che la controparte concede a sua madre, ma un preciso diritto di sua madre, tutelato dalla legge.

Certo, è inevitabile, credo, che il creditore proceda successivamente per il residuo credito.

L'eventuale verificarsi di un simile evento non potrà scongiurarlo nessun avvocato, per quanto bravo ed affidabile sia. Ma è fuori di dubbio che anche nella procedura di conversione del pignoramento sua madre non potrà fare a meno di farsi assistere da un professionista.

18 ottobre 2012 · Piero Ciottoli

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la conversione del pignoramento non è un favore concesso dal creditore.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.