La conversione del pignoramento non è un favore concesso dal creditore

La conversione del pignoramento non è un favore che la controparte concede a sua madre, ma un preciso diritto di sua madre, tutelato dalla legge.

Certo, è inevitabile, credo, che il creditore proceda successivamente per il residuo credito.

L'eventuale verificarsi di un simile evento non potrà scongiurarlo nessun avvocato, per quanto bravo ed affidabile sia. Ma è fuori di dubbio che anche nella procedura di conversione del pignoramento sua madre non potrà fare a meno di farsi assistere da un professionista.

18 ottobre 2012 · Piero Ciottoli

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca