Pignoramento animali domestici - Quando Fido viene pignorato

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Ma cosa succederebbe nel caso ipotetico in cui bussasse l'ufficiale giudiziario alla porta ed il nostro amore peloso, addirittura fornito di pedigree, venisse portato via per essere venduto all'asta per il recupero di una multa che abbiamo dimenticato di pagare?

In caso di pignoramento il cane può essere lasciato in custodia al suo proprietario o essere asportato e dato in custodia a terzi che percepiranno un'indennità spesso superiore al valore dell'animale con intuibile spreco di denaro pubblico e senza che il proprietario possa vigilare sulle sorti del suo animale.

Al pari di un'auto usata, quindi, è venduto all'asta e, dopo aver vissuto in una famiglia come un suo componente, finisce in mani sconosciute che da allora in poi decideranno del suo destino, tranciando ogni legame con la sua vita precedente.

Riguardo a questo tema, vale la pena di leggere la commovente storia riportata, tempo addietro dal collega Simone di Saintjust.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.