Pignoramento animali domestici - Il quadro

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Gli animali domestici, dal punto di vista del nostro ordinamento giuridico, sono dei beni, delle cose, e nessuna tutela in quanto esseri dotati di sentimenti è loro riconosciuta.

Basti pensare che in caso di maltrattamento il reato che viene individuato dalla Legge è quello in funzione del sentimento per gli animali e non degli animali stessi.

Insomma l'oggetto da tutelare è il sentimento dell'uomo verso il proprio animale che può essere scosso da un eventuale maltrattamento.

Quindi, partendo da questo presupposto i nostri animali ad oggi sono, in teoria, a rischio di pignoramento.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.