Piano di rientro cambializzato

La regola generale vuole che i piani di rientro cambializzati dovrebbero essere sconsigliati, per i seguenti motivi:

  1. il costo dei bolli delle cambiali;
  2. la cambiale eventualmente insoluta costituisce un titolo immediatamente esecutivo in mano al creditore, ovverosia è come mettere in mano la rivoltella carica al proprio assassino.

TUTTAVIA

se ricorrono le seguenti condizioni:

  1. si è ragionevolmente certi di poter sostenere il piano di rientro contrattato con la controparte;
  2. se con l'accettazione del piano di rientro cambializzato si ottengono buoni benefici transattivi (per esempio sospensione di azioni esecutive, riduzione degli interessi o della sorte capitale del debito)

allora potete prendere in considerazione il rilascio di cambiali in favore del creditore.

Nel Vostro caso, se è vero che la prospettiva di firmare cambiali è inquietante, lo è di più la prospettiva di un'azione esecutiva sull'immobile di Sua suocera, e soprattutto, a conti fatti, molto più onerosa.

A questo punto avete tutti gli elementi per decidere da soli cosa fare.

12 febbraio 2011 · Simone di Saintjust

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su piano di rientro cambializzato.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.