Photored » multa nulla se non c'è la contestazione immediata

Giudice di Pace di Lecce: Per la validità della multa elevata con il photored è necessaria la contestazione immediata

Con la pronuncia 4862/13, il giudice di pace di Lecce ha accolto il ricorso proposto da un automobilista multato per aver attraversato un incrocio col semaforo controllato dal famoso apparechio photored.

L'uomo, si era rivolto in prima istanza al Prefetto, per chiedere l'annullamento del verbale di multa elevato dal Comune di Lizzanello.

Tuttavia, il Prefetto aveva rigettato il ricorso.

Per il Giudice di Pace di Lecce,invece, risultano fondati i motivi di ricorso con cui il ricorrente ha censurato l'errata applicazione della strumentazione elettronica utilizzata per il rilevamento dell'infrazione, considerato anche che la stessa non è stata immediatamente contestata all'autore della violazione, da parte degli agenti della polizia municipale.

Secondo il Giudice di merito infatti non è sufficiente accertare questo tipo d'infrazione con la sola documentazione fotografica (peraltro neppure depositata in giudizio dal Comando dei Vigili Urbani).

Aspettando il parere della Cassazione, ricordiamo che quanto avvenuto rappresenta un altro episodio interessante in materia di rilevazioni elettroniche delle infrazioni al Codice della Strada che la dice lunga sulla scarsa trasparenza dell'agire amministrativo quando si tratta di utilizzare tali apparecchi più per far cassa che per effettive esigenze di sicurezza stradale.

18 dicembre 2013 · Giuseppe Pennuto

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su photored » multa nulla se non c'è la contestazione immediata.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.