Servizi di internet banking - c'è phishing e phishing

Ora, la responsabilità del cliente è pacifica nel caso delle fattispecie più comuni di phishing, laddove l'aggiramento dei presidi di sicurezza e la circonvenzione del cliente ha luogo attraverso metodi ormai noti (email civetta, false comunicazioni di scadenza, invito all'aggiornamento di database e così via) che il cliente, con un minimo di diligenza, sarebbe oggettivamente in grado di evitare, anche grazie alle campagne di informazione che i media, e le stesse banche, hanno da tempo ormai attuato.

Più complesso è, invece stabilire i confini di responsabilità fra banca e cliente di servizi di internet banking quando il phishing assume connotazioni tecnologicamente più sofisticate e subdole, come nel caso esaminato in questo articolo.

In relazione ad episodi di phishing simili a quelli descritti nell'articolo appena linkato, il Collegio di coordinamento dell'Arbitro bancario Finanziario, con la decisione numero 3498/12, ha assunto una posizione molto netta. Si tratta di una fattispecie molto problematica dal momento che si realizza in un contesto dove la banca abbia messo a disposizione del cliente dispositivi tecnologicamente avanzati quali l'OTP, il cliente se ne sia avvalso e nondimeno una fraudolenta intrusione ad opera di terzi sia avvenuta o comunque sia stata denunciata.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su servizi di internet banking - c'è phishing e phishing. Clicca qui.

Stai leggendo Servizi di internet banking - c'è phishing e phishing Autore Simonetta Folliero Articolo pubblicato il giorno 20 settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria decisioni Arbitro Bancario Finanziario adottate dal Collegio di Coordinamento Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca