Perdita di possesso del veicolo » Sentenza giudiziale

A seguito di sentenza che dichiari la perdita di possesso del veicolo, è ovviamente possibile ottenere l'annotazione al PRA.

Ci si deve rivolgere ad un giudice (giudice di pace, se competente per valore) tutte le volte che si vuole veder riconosciuta la perdita di possesso, in casi (ovviamente) diversi da quelli visti sopra.

Il caso più comune è la vendita del veicolo ad un'acquirente non identificabile.

Il venditore potrà chiedere al giudice di riconoscere la perdita di possesso esibendo tutte le prove possibili sul passaggio di proprietà.

La richiesta di annotazione della perdita di possesso va fatta al PRA esibendo la sentenza.

L'obbligo di pagare il bollo cessa a decorrere dal periodo di imposta successivo alla data di perdita di possesso dichiarata dal giudice nella sentenza, data che costituisce, negli archivi PRA, la data dell'evento.

In pratica quindi può essere evitato il rinnovo del bollo quando tale data cade entro la scadenza del bollo stesso.

Se il giudice in sentenza non dichiara alcuna data, la data dell'evento è quella di emanazione della sentenza.

E' differente il caso in cui il nome dell'acquirente sia conosciuto e/o il giudice lo identifichi in sentenza e stabilisca nei confronti di questo il trasferimento di proprietà.

E' ovvio che in tal caso non dovrà seguire l'annotazione di perdita di possesso ma una trascrizione al PRA dell'avvenuto passaggio di proprietà.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su perdita di possesso del veicolo » sentenza giudiziale.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.