Perdita di possesso del veicolo » rientro in possesso

Nel caso in cui il proprietario rientri in possesso -o nella disponibilità - del veicolo per qualsiasi ragione (es.ritrovamento di un veicolo rubato) dovrà essere richiesta, entro 40 giorni, l'annotazione del "rientro in possesso", sempre rivolgendosi al PRA.

Tale annotazione è necessaria anche nel caso in cui l'acquirente inadempiente decida, successivamente all'annotazione di perdita di possesso da parte del proprietario/venditore, di trascrivere l'atto di vendita a suo favore.

Sarà quindi l'acquirente stesso a presentare la domanda di rientro in possesso unitamente alla trascrizione dell'atto di vendita.

Dal momento di annotazione di rientro in possesso, più precisamente dal mese di annotazione, dovrà essere ripreso il pagamento della tassa di possesso (bollo).

Se si è a suo tempo chiesta l'annotazione di perdita di possesso tramite autocertificazione (vedi sezione dedicata) si dovrà ugualmente procedere alla richiesta di rientro in possesso con un'autocertificazione, e gli effetti tributari (pagamento del bollo) decorreranno dalla data di annotazione.

Ovviamente, se sia la perdita di possesso che il rientro in possesso di verificano nello stesso periodo di imposta (annualità dell'ultimo bollo pagato), non vi sarà alcuna interruzione o ripristino dell'obbligo di pagamento.

Occorre presentare:

  • il certificato di proprietà (o foglio complementare) o, se questo è stato oggetto di furto, la relativa denuncia o la dichiarazione di resa denuncia;
  • la documentazione inerente l'evento.
  • modulo di richiesta (NP-1B oppure NP-3B se manca il certificato di proprietà).

Riguardo ai costi (bolli), essi comprendono sempre il rilascio del CdP, obbligatorio e sono di euro 29,24 oppure di euro 43,86 se si utilizza il modulo NP-3B. Non sono mai dovuti emolumenti ACI (vedi tabella articolo 4 DM 21/3/2013)

26 giugno 2013 · Giovanni Napoletano

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca