Decorrenza della pensione di reversibiltà

La pensione di reversibilità decorre dal mese successivo alla data del decesso del pensionato o dell'assicurato, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda di pensione.

Le quote di pensione spettanti ai superstiti:

Coniuge e figli

  • coniuge senza figli: 60%
  • coniuge con un figlio: 80%
  • coniuge con due o più figli: 100%

Figli senza coniuge

  • un figlio: 70%
  • due figli: 80%
  • tre o più figli:100%

Da notare che ai nipoti spettano le stesse quote dei figli.

Genitori:

  • un genitore: 15%
  • entrambi i genitori:30%

Fratelli celibi e sorelle nubili

  • un fratello/sorella: 15%
  • due fratelli/sorelle: 30%
  • tre fratelli/sorelle: 45%

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su decorrenza della pensione di reversibiltà. Clicca qui.

Stai leggendo Decorrenza della pensione di reversibiltà Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 25 febbraio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria sentenze della Corte Costituzionale Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info