Consigli per un pensionato debitore

Sono pensionato inpdap con pensione mensile netta di euro 1320,00.

Sulla pensione grava una cessione di euro 306,00 mensili.

Ho 71 anni e una moglie a carico che non lavora e non ha nessun reddito.

Viviamo in appartamento in affitto e pago con regolarità :

1.- affitto, euro 720 mensili
2.- spese condominiali, euro 170 mensili
3.- utenze: gas luce telefono mediamente euro 160 mensili
4.-tassa annuale rifiuti solidi urbani euro 169
5.- tassa per la televisione annuale
6.- spese sanitarie mensili necessarie per i problemi di salute cronici miei e
di mia moglie (tickets sanitari, visite specialistiche e accertamenti diagnostici)
7.- a questo si aggiungono le spese alimentari che sono al limite della
sopravvivenza.

Lascio a voi immaginare quanto mi rimane e se mi rimane della pensione.

Non sono proprietario di immobili o terreni, nè di auto o moto; non ho crediti, nè godo di privilegi.

Non ho depositi bancari di alcun tipo.

Mi manca la capacità reddituale.

Le uniche proprietà sono: un piccolo televisore; pochi mobili necessari a compensazione di quelli già in dotazione all'appartamento appartenenti al proprietario.

Ho contratto debiti con varie finanziarie a causa di gravi problemi di salute.

Finanziarie benevoli nel passato non hanno tenuto conto della mia situazione economica di sovraesposizione a cui andavo incontro.

Ho rate per tali finanziamenti ora che complessivamente compreso, le carte di credito, ammontano a euro 1600,00.

Per cui non riesco più a pagare.

Le rate avendo esaurito una riserva di danaro derivante dalla vendita effettuata di un appartamento di proprietà ed ora mi trovo a vivere miseramente dopo aver detratto dalla pensione quanto detto sopra.

Ho contattato varie agenzie debiti, che si occupano di "aiutare" le famiglie indebitate, ma mi hanno chiesto un compenso che non posso assolutamente pagare come pure pagare eventuali altre rate.

Sono veramente in una situazione di crisi.

Ora stano cominciando ad arrivare lettere raccomandate (dopo infinite telefonate a cui non ho mai risposto) riguardanti la "decadenza del beneficio del termine".

Non ho danaro neanche per consultare un legale che mi possa assistere nelle prossime vicende legali.

Chiedo per cortesia a chi può darmi consigli e aiuto:

1.- a cosa vado incontro?
2.- come comportarmi di fronte a dbt?
3.- cosa fare nell'immediato?
4.- posso fronteggiare da solo senza un legale la situazione e in che modo?

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su consigli per un pensionato debitore.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.