Pensione anticipata » Beneficiari requisiti e condizioni di ottenimento per l'anno 2016

Pensione anticipata: cos'è, come funziona, quali sono i soggetti che possono beneficiare del contributo e quali sono i requisiti per tutto l'anno 2016.

La cosiddetta pensione anticipata, è una prestazione economica a domanda, erogata ai lavoratori dipendenti e autonomi iscritti all'assicurazione generale obbligatoria (AGO) ed alle forme esclusive, sostitutive, esonerative ed integrative della medesima, nonché alla Gestione separata.

Dal 1° gennaio 2012, i soggetti con anzianità contributiva al 31 dicembre 1995, possono conseguire il diritto alla pensione anticipata se in possesso della seguente anzianità contributiva:

  • dal 1° gennaio 2012 al 31 dicembre 2012: 42 anni e 1 mese uomini e 41 anni e 1 mese donne
  • dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2013: 42 anni e 5 mesi uomini e 41 anni e 5 mesi donne
  • dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2015: 42 anni e 6 mesi uomini e 41 anni e 6 mesi donne
  • dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2018: 42 anni e 10 mesi uomini e 41 anni e 10 mesi donne
  • dal 1° gennaio 2019: 42 anni e 10 mesi uomini 41 anni e 10 mesi donne

Ai fini del raggiungimento del requisito contributivo è valutabile la contribuzione versata o accreditata a qualsiasi titolo, fermo restando il contestuale perfezionamento del requisito di 35 anni di contribuzione utile per il diritto alla pensione di anzianità disciplinata dalla previgente normativa (requisito non applicabile ai Fondi esclusivi dell'AGO).

Per i soggetti che accedono alla pensione anticipata ad un'età inferiore a 62 anni si applica, sulla quota di trattamento pensionistico relativa alle anzianità contributive maturate al 31 dicembre 2011, una riduzione pari ad un punto percentuale per ogni anno di anticipo nell'accesso alla pensione rispetto all'età di 62 anni.

Tale percentuale annua è elevata a due punti percentuali per ogni anno ulteriore di anticipo rispetto a due anni.

La predetta riduzione si applica sulla quota di trattamento pensionistico calcolata secondo il sistema retributivo.

Pertanto, per coloro che hanno un'anzianità contributiva pari a 18 anni al 31 dicembre 1995, la riduzione si applica sulla quota di pensione relativa alle anzianità contributive maturate al 31 dicembre 2011.

Mentre, per coloro che hanno un'anzianità contributiva inferiore a 18 anni al 31 dicembre 1995, la riduzione si applica sulla quota di pensione relativa alle anzianità contributive maturate al 31 dicembre 1995.

Tale riduzione percentuale non si applica a coloro che accedono alla pensione anticipata a decorrere dal 1° gennaio 2015 e che maturano il previsto requisito di anzianità contributiva entro il 31 dicembre 2017, anche se la decorrenza della pensione si colloca successivamente alla predetta data ed a quest’ultima data l'interessato abbia un'età inferiore a 62 anni.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pensione anticipata » beneficiari requisiti e condizioni di ottenimento per l'anno 2016.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.