Il patto di famiglia - Cosa è e a cosa serve

Il patto di famiglia » Cedere l'impresa ai propri consanguinei

Con l'introduzione della legge 55/2006, è stato introdotto nel nostro ordinamento normativa l’istituto del patto di famiglia. Si tratta della possibilità di un accordo tra un imprenditore e uno dei propri discendenti che, nel rispetto di determinate condizioni e senza che vi possano essere contestazioni in sede di eredità, [ ... leggi tutto » ]

Il patto di famiglia

Come accennato, il patto di famiglia è un contratto che consente il passaggio generazionale in azienda. Il patto di famiglia non è un testamento bensì un vero e proprio contratto finalizzato a garantire la continuità dell'impresa: esso anticipa gli effetti della successione. In pratica, infatti, i discendenti dell'imprenditore entrano [ ... leggi tutto » ]

Soggetti interessati

Il patto di famiglia deve necessariamente essere stipulato dinanzi al notaio e richiede, oltre ovviamente alla presenza dei contraenti, la partecipazione di tutti quei soggetti direttamente coinvolti nelle conseguenze del patto stesso e quindi: il coniuge dell'imprenditore; tutte le persone che avrebbero la qualità di eredi legittimari se in [ ... leggi tutto » ]

Come impugnare il patto di famiglia

Il contratto di patto di famiglia è impugnabile, anche se non facilmente. Prima di descrivere i casi in cui il patto di famiglia può essere sottoposto al vaglio del Giudice, è bene ricordare che il ricorso al Giudice deve essere necessariamente preceduto da un procedimento di mediazione (la mediaconciliazione). [ ... leggi tutto » ]

Scioglimento del patto di famiglia

Il patto di famiglia può essere sciolto o modificato, in due modi: con un nuovo patto di famiglia; se il patto stesso lo prevede, con una dichiarazione di recesso da parte di un partecipante a cui segue una dichiarazione delle altre persone certificata dal Notaio. E’ necessario che allo [ ... leggi tutto » ]