Patrimonio in eredità - Registrazione del veicolo ereditato al Pubblico Registro Automobilistico

Se nel patrimonio ereditato esiste anche un veicolo, è necessario registrare al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico) l'accettazione dell'eredità e aggiornare la carta di circolazione.

Il termine per la presentazione, per non incorrere in sanzioni, è di 60 giorni dalla data dell'autentica della firma sulla dichiarazione di accettazione dell'eredità.

In caso di più eredi, se solo uno di essi desidera intestarsi il veicolo, è necessario effettuare due successivi passaggi: prima si iscrive il mezzo a nome di tutti gli eredi e poi si trascrive a favore dell'unico erede che intende risultare intestatario del veicolo.

E' peraltro possibile allegare un unico atto di accettazione dell'eredità da parte di tutti gli eredi con contestuale vendita pro quota a favore dell'erede che chiede l'intestazione del veicolo.

Ulteriori informazioni, anche sulla documentazione necessaria, sono disponibili a questo link.

La registrazione è soggetta al pagamento dell'Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT) che varia a seconda del veicolo e della Provincia di residenza.

Alcune Province hanno stabilito riduzioni dell'imposta dovuta.

Maggiori informazioni sulla IPT sono disponibili al seguente link.

La pratica per la trascrizione al PRA dell'accettazione dell'eredità può essere presentata al locale Ufficio Provinciale ACI.

30 aprile 2013 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su patrimonio in eredità - registrazione del veicolo ereditato al pubblico registro automobilistico.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.