Impugnazione della sospensione della patente

La sospensione comminata con la sentenza penale può essere impugnata solo con l'impugnazione penale (appello, ove ammesso, o ricorso per Cassazione).

L'ordinanza di sospensione per misura cautelare amministrativa può essere impugnata con ricorso gerarchico al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti o con ricorso al TAR nei 60 giorni dalla notifica;

Nel caso di sospensione come sanzione accessoria ad illecito amministrativo (violazione del codice della strada) la stessa va impugnata con ricorso al giudice di pace entro 30 giorni dalla notifica.

Nei soli casi di sospensione relativa ad un illecito amministrativo (per esempio superamento dei limiti di velocità) e sempre che non sia derivato un incidente, il conducente può chiedere al prefetto l'autorizzazione alla guida laddove la patente sia estremamente necessaria per raggiungere, per esempio, il luogo di lavoro.

L'istanza, motivata e documentata, deve essere presentata entro cinque giorni dalla notifica del provvedimento.

Il Prefetto può autorizzare la guida in determinate fasce orarie per motivi di lavoro e comunque non oltre tre ore al giorno, se è impossibile o estremamente gravoso raggiungere il posto di lavoro con altri mezzi, neppure quelli pubblici.

14 febbraio 2014 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su impugnazione della sospensione della patente.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.