Ormai disperato scrivo queste righe nella speranza che qualcuno le legga ...

Ormai disperato scrivo queste righe nella speranza che qualcuno le legga e in Italia (o meglio Sud Italia come al solito…) qualcosa cambi, ma ne sono certo fin d'ora niente cambierà….

Decido di aprire una attività nel settore dei viaggi spinto da una forte passione e buone capacità di vendita mi rivolgo al mio commercialista che mi rassicura, non preoccuparti per il finanziamento ci rivolgiamo a un confidi.

Anticipo la fee di ingresso ad un franchising del settore, comincio a fare i lavori nel locale scelto e coinvolgo i miei genitori che prontamente decidono di prestarmi o anticiparmi il denaro che mi occorre per le spese.

Comincio a rivolgermi al confidi della mia città, sorpresa la confidi che dovrebbe far da garante per me nei confronti della banca prescelta per il finanziamento che fa? Mi richiede a sua volta se avessi delle garanzie, ovvio che nn ho garanzie e non posso procurarmi garanzie, risposta? Credito negato ancor prima di istruire la pratica.

Da quel giorno ho girato 3 confidi, confartigianati vari, artigiancasse, banche che nelle pubblicità asfissianti pubblicizzano prestiti start up in totale ne giro 13 di questi istituti, neanche la caritas oggi l'ultima può aiutarmi, però lo stato italiano finanzia senza nessun problema una grande azienda in perdita perenne, che prende prestiti da noi italiani per aprire e far lavorare i polacchi!!!!!

Grande democrazia la nostra.

Facciamo una nuova pubblicità : i prestiti li diamo a chi i soldi gia ce li ha il resto a morire!

Io mi rivolgo ad un usuraio, forse meno legale delle banche…. Ma più onesto!

Grazie Italia.  A.P.

2 febbraio 2010 · Patrizio Oliva

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ormai disperato scrivo queste righe nella speranza che qualcuno le legga ....

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • marcello 17 febbraio 2010 at 17:56

    Provato con qualcosa del genere di Zopa?

    Loro hanno sospeso le attività, ma è possibile che in questi mesi qualche altra iniziativa analoga sia stata avviata.

1 2