Prima del mutuo - guida al compromesso

Risoluzione del preliminare di compravendita per inadempimento del promissario acquirente - Il promittente venditore ha diritto al risarcimento del danno per il mancato pagamento del prezzo e per l'eventuale illegittima occupazione dell'immobile

12 novembre 2016 - Piero Ciottoli

La somma di denaro che, all'atto della conclusione di un contratto preliminare di compravendita, l'acquirente consegna al venditore a titolo di caparra confirmatoria, assolve la funzione, in caso di successiva risoluzione del contratto per inadempimento, di preventiva liquidazione del danno per il mancato pagamento del prezzo, mentre il danno da illegittima occupazione dell'immobile, frattanto [ ... leggi tutto » ]

Il notaio incaricato dal mutuatario risponde del danno causato alla banca per l'incompleta informazione fornita nella stipula di un contratto di trasferimento immobiliare

13 maggio 2016 - Stefano Iambrenghi

Per consolidata giurisprudenza di legittimità, tra gli obblighi del notaio, a cui sia richiesta la stipula di un contratto di trasferimento immobiliare, vengono ricondotte le attività accessorie e successive necessarie per il conseguimento del risultato voluto dalle parti, ed in particolare il compimento delle cosiddette visure catastali e ipotecarie allo scopo di individuare esattamente il [ ... leggi tutto » ]

Trasferimento della proprietà di un immobile su cui grava ipoteca a garanzia del mutuo - Obbligo di accertamento di iscrizione pregiudizievole e responsabilità professionale del notaio

13 maggio 2016 - Piero Ciottoli

Il notaio incaricato della redazione di un atto pubblico di trasferimento immobiliare ha certamente l'obbligo di compiere le attività preparatorie e successive necessarie per il conseguimento del risultato voluto dalle parti e, in particolare, è tenuto ad effettuare le visure catastali e ipotecarie, la cui eventuale omissione è fonte di responsabilità.  Il notaio che ometta di accertarsi [ ... leggi tutto » ]

Contratto di comodato di un immobile - Non è opponibile all'acquirente

20 gennaio 2016 - Roberto Petrella

Il contratto di comodato di un bene stipulato dall'alienante in epoca anteriore al rogito non è opponibile all'acquirente del bene stesso.  L'acquirente a titolo particolare del bene concesso in precedenza dal venditore in comodato non può, quindi, risentire alcun pregiudizio dall'esistenza di tale comodato e ha, pertanto, il diritto di far cessare, in qualsiasi momento il godimento del bene [ ... leggi tutto » ]

Immissioni di fumo nell'unità abitativa e isolamento acustico non idoneo - Responsabilità del costruttore

28 dicembre 2015 - Annapaola Ferri

Sussiste una responsabilità del costruttore se l'immobile, nel corso di dieci anni dal compimento, rovina in tutto od in parte per un suo difetto di realizzazione ovvero presenti evidente pericolo di rovina o gravi difetti.  Il diritto dell'acquirente al risarcimento danni si prescrive in un anno dalla denunzia.  Secondo la costante giurisprudenza, tali gravi difetti sono anche le carenze [ ... leggi tutto » ]

Compromesso - Quando il venditore non adempie all'obbligo di cancellare pregresse ipoteche

22 dicembre 2015 - Carla Benvenuto

Nel preliminare di vendita immobiliare, l'inadempienza del venditore all'obbligo assunto di provvedere alla cancellazione di pregresse ipoteche, ovvero la sopravvenienza di iscrizioni o trascrizioni implicanti il rischio che un terzo possa far valere il proprio diritto di proprietà sull'immobile oggetto del compromesso (evizione), comporta che l'acquirente medesimo è dispensato dall'onere [ ... leggi tutto » ]

Quando l'acquirente, accortosi dell'esistenza di difformità nella realizzazione edilizia dell'immobile, può considerare nullo il preliminare di compravendita e legittimamente rifiutarsi di stipulare il definitivo

10 dicembre 2015 - Roberto Petrella

La legge sancisce nullità degli atti tra vivi con i quali vengano trasferiti diritti reali su immobili ove essi non contengano la dichiarazione degli estremi della concessione edilizia dell'immobile oggetto di compravendita, ovvero degli estremi della domanda di concessione in sanatoria, sanzionando specificamente la sola violazione di un obbligo formale, imposto al venditore al fine di porre [ ... leggi tutto » ]

Risoluzione giudiziale del contratto preliminare di compravendita per inadempimento del venditore - L'acquirente ha diritto al valore attualizzato del doppio della somma di denaro a suo tempo corrisposta

7 novembre 2015 - Lilla De Angelis

La risoluzione del contratto preliminare di compravendita per inadempimento ha effetto retroattivo tra le parti, salvo il caso di contratti ad esecuzione continuata o periodica, riguardo ai quali l'effetto della risoluzione non si estende alle prestazioni già eseguite.  Secondo giurisprudenza consolidata, la retroattività della pronuncia di risoluzione di un contratto preliminare fa venir [ ... leggi tutto » ]

Quando è possibile la risoluzione del contratto di acquisto se ci viene venduto un bene parzialmente altrui

30 ottobre 2015 - Giorgio Martini

L'ipotesi di vendita di cosa parzialmente altrui, disciplinata dall'articolo 1480 del codice civile, si configura sulla base della situazione oggettiva del bene alienato al momento della stipula del relativo contratto, quando il diritto del venditore è limitato ad una porzione materiale del bene e non all'intero, ovvero quando egli venda l'intero pur avendo un diritto pro quota.  [ ... leggi tutto » ]

Ipoteca su immobile e dichiarazione raccolta dal notaio - Mai fidarsi se il venditore asserisce che il debito è stato estinto

28 ottobre 2015 - Piero Ciottoli

Esaminiamo il caso di una compravendita immobiliare nella quale il notaio raccoglie una dichiarazione in cui la parte venditrice, in presenza dell'acquirente, asserisce che, pur essendo l'immobile gravato da ipoteca, il debito garantito è stato estinto e si assume contestualmente l'impegno di provvedere alla sua cancellazione.  Supponiamo che, successivamente l'acquirente scopre che il debito [ ... leggi tutto » ]