Famiglia e separazione - affidamento e mantenimento dei figli

Ciò che non bisogna assolutamente che i nostri figli sappiano, è che li si è fatti nascere Un debito, quello dei genitori verso i propri figli, che una vita, per quanto lunga, non basta a rimborsare. Non possiamo riporli come giocattoli che in noi non suscitano più emozioni quando, a diciotto anni, non ci è più dato di accarezzarne i riccioli o vezzeggiarli tenendoli in braccio. Per chi se ne fosse dimenticato, ci penseranno questi articoli sulla normativa e giurisprudenza recente in tema di diritto di famiglia, affidamento e mantenimento dei figli, a ricordarlo.

Precetto al coniuge separato inadempiente agli obblighi di mantenimento dei figli - Le spese straordinarie sostenute dal coniuge affidatario vanno documentate

22 ottobre 2016 - Marzia Ciunfrini

Il provvedimento con il quale, in sede di separazione, si stabilisce che il genitore non affidatario paghi pro quota le spese ordinarie per il mantenimento dei figli costituisce idoneo titolo esecutivo e non richiede un ulteriore intervento del giudice in sede di cognizione, ma ciò solo a condizione che il genitore creditore possa allegare e documentare l'effettiva sopravvenienza degli esborsi [ ... leggi tutto » ]

Separazione e divorzio » Problematiche di recupero crediti in materia di obbligo di mantenimento

18 ottobre 2016 - Andrea Ricciardi

Nell'ambito di una separazione, o divorzio, tra due coniugi, sono diverse le problematiche che possono sorgere quando l'assegno di mantenimento non viene versato: dunque, quando ciò avviene, come è possibile recuperare il credito? Come accennato, quando avviene una [ ... leggi tutto » ]

Assegno di mantenimento figlio maggiorenne - Nessuna restituzione in caso di una eventuale riduzione retroattiva dell'importo concessa dal giudice

14 luglio 2016 - Piero Ciottoli

Il carattere sostanzialmente alimentare dell'assegno di mantenimento a favore del figlio maggiorenne, in regime di separazione, comporta che la normale retroattività della statuizione giudiziale di riduzione al momento della domanda vada contemperata con i principi d'irripetibilità, impignorabilità e non compensabilità di dette prestazioni.  Ne consegue che la parte che abbia già [ ... leggi tutto » ]

Separazione e divorzio - Quando viene meno l'obbligo al mantenimento del figlio maggiorenne

24 giugno 2016 - Marzia Ciunfrini

Per costante indirizzo della giurisprudenza di legittimità, l'obbligo dei genitori di concorrere al mantenimento dei figli non cessa con il raggiungimento della maggiore età da parte di questi ultimi.  Il venir meno del diritto al mantenimento si verifica solo qualora il figlio, abusando di quel diritto, tenga un comportamento di inerzia o di rifiuto ingiustificato di occasioni di lavoro [ ... leggi tutto » ]

Diritto al rimborso delle spese straordinarie per il figlio effettuate dal coniuge affidatario nel caso di mancata concertazione preventiva con il coniuge obbligato

13 giugno 2016 - Roberto Petrella

In materia di diritto al rimborso delle spese straordinarie effettuate dal coniuge affidatario non è configurabile, a carico di quest'ultimo, un obbligo di informazione e di concertazione preventiva con il coniuge obbligato in ordine alla determinazione delle spese straordinarie (nella specie, stage e soggiorni all'estero per l'apprendimento della lingua inglese), trattandosi di decisione di [ ... leggi tutto » ]

Figlio maggiorenne economicamente autosufficiente - Niente revoca ma solo riduzione dell'assegno di mantenimento in presenza di ridotta potenzialità reddituale

22 aprile 2016 - Ornella De Bellis

L'obbligo dei genitori di concorrere al mantenimento dei figli maggiorenni cessa a seguito del raggiungimento, da parte di questi ultimi, di una condizione di indipendenza economica.  La condizione di indipendenza economica si verifica con la percezione di un reddito corrispondente alla professionalità acquisita ovvero quando il figlio, divenuto maggiorenne, è stato posto nelle concrete [ ... leggi tutto » ]

Separazione e spese straordinarie per i figli - Il coniuge non affidatario può evitare il rimborso della quota solo se dimostra che esse non erano necessarie o sostenibili

4 marzo 2016 - Piero Ciottoli

Il provvedimento con il quale, in sede di separazione, si stabilisce che il genitore non affidatario paghi, sia pure pro quota, le spese mediche e scolastiche relative ai figli costituisce idoneo titolo esecutivo e non richiede un ulteriore intervento del giudice in sede di cognizione, qualora il genitore creditore possa allegare e documentare l'effettiva sopravvenienza degli esborsi indicati e [ ... leggi tutto » ]

Immobile concesso in comodato da un terzo - Successiva separazione dei coniugi ed assegnazione della casa familiare

11 febbraio 2016 - Stefano Iambrenghi

Il coniuge affidatario della prole minorenne, o maggiorenne non autosufficiente, assegnatario della casa familiare, può opporre al comodante, che chieda il rilascio dell'immobile, l'esistenza di un provvedimento di assegnazione, pronunciato in un giudizio di separazione o divorzio, solo se tra il comodante e almeno uno del coniugi il contratto in precedenza insorto abbia contemplato la [ ... leggi tutto » ]

Cessa l'obbligo al mantenimento del figlio studente universitario fuori corso

2 febbraio 2016 - Ornella De Bellis

Il dovere di mantenimento del figlio maggiorenne cessa ove il genitore onerato dia prova che il figlio abbia raggiunto l'autosufficienza economica oppure quando il genitore provi che il figlio, pur posto nelle condizioni di addivenire ad una autonomia economica, non ne abbia tratto profitto, sottraendosi volontariamente allo svolgimento di una attività lavorativa adeguata e corrispondente alla [ ... leggi tutto » ]

Separazione e divorzio - Se la casa familiare non è assegnata al coniuge affidatario il canone ricavabile dalla locazione dell'immobile deve integrare l'assegno di mantenimento

22 dicembre 2015 - Chiara Nicolai

Nel giudizio di separazione e divorzio, i provvedimenti necessari alla tutela degli interessi morali e materiali della prole, tra i quali rientrano anche quelli di attribuzione e determinazione di un assegno di mantenimento a carico del genitore non affidatario, possono essere adottati d'ufficio.  In particolare, in materia di assegno di mantenimento per il figlio, il genitore affidatario può [ ... leggi tutto » ]