assegni familiari disoccupazione e sostegno al reddito – incentivi

16 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Pensione di invalidità civile: conta il reddito personale o quello familiare? Pensione di invalidità civile: va conteggiato il reddito personale e non quello familiare, se la domanda è ancora in sospeso.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione, con sentenza 21807/14.  Secondo quanto si apprende dalla pronuncia in esame, per ottenere la pensione di invalidità civile, l requisito del reddito richiesto dalla legge va determinato, di norma, conteggiando, insieme al reddito del richiedente, anche il reddito del nucleo familiare.  Si considera, invece, solo [ leggi tutto » ]

16 ottobre 2014 - di Gennaro Andele

Invalidità civile: quando si considera maturato il termine di decadenza per l’indennità di accompagnamento? In tema di azione giudiziale per le prestazioni di invalidità civile, la normativa vigente; la cui efficacia è stata differita al 31 dicembre 2004, ha introdotto una decadenza prima inesistente, fissando il termine di sei mesi dalla data di comunicazione all'interessato del provvedimento emanato in sede amministrativa.  Di conseguenza il termine di decadenza si applica solo se il provvedimento amministrativo sia stato comunicato all’interessato dopo il 31 dicembre 2014.  Questo, [ leggi tutto » ]

16 settembre 2014 - di Andrea Ricciardi

La normativa vigente riconosce al coniuge convivente con il soggetto portatore di handicap, in situazione di gravità, il diritto a fruire di un periodo di congedo continuativo o frazionato, non superiore a due anni, con conservazione del posto di lavoro.  In caso di mancanza, decesso o patologie del coniuge convivente, può fruire del periodo di congedo riservato al coniuge nell'ordine: il padre o la madre, anche adottivi, del disabile; uno dei figli del disabile con lui convivente; uno dei fratelli o sorelle del disabile con lui convivente.  Tuttavia, i genitori naturali [ leggi tutto » ]

23 agosto 2014 - di Ornella De Bellis

Cominciamo con il definire cosa sia il congedo di maternità: il congedo di maternità è il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro riconosciuto alla lavoratrice durante il periodo di gravidanza e puerperio.  Il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro prima del parto comprende i 2 mesi precedenti la data presunta del parto e il giorno del parto nonché gli eventuali periodi di interdizione anticipata disposti dall'azienda sanitaria locale (per gravidanza a rischio); Il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro dopo il parto comprende i 3 mesi successivi al parto e, in caso [ leggi tutto » ]

4 agosto 2014 - di Andrea Ricciardi

Ai cittadini lavoratori, portatori di handicap grave riconosciuto dalla legge 104/92 e ai loro familiari, vengono concessi, in presenza di determinate condizioni, dei permessi retribuiti aventi come scopo la cura e l’assistenza del portatore di handicap.  Vediamo quali sono nel prosieguo dell'articolo.  I permessi retribuiti spettano ai lavoratori dipendenti: disabili in situazione di gravità; genitori, anche adottivi o affidatari, [ leggi tutto » ]

3 agosto 2014 - di Andrea Ricciardi

Nell'articolo che segue parleremo di sostegno al reddito e, più precisamente, dell'assegno familiare.  Vedremo chi può accedere all'agevolazione, come si costituisce il nucleo familiare e come presentare la domanda.  Buona lettura.  L'assegno familiare (ANF) costituisce un sostegno per le famiglie dei lavoratori dipendenti e dei pensionati da lavoro dipendente, i cui nuclei familiari siano composti da più persone e che abbiano redditi inferiori a quelli determinati ogni anno dalla Legge.  [ leggi tutto » ]

14 luglio 2014 - di Andrea Ricciardi

Come chiarito in nostri numerosi interventi, le lavoratrici madri possono beneficiare del cosiddetto bonus bebè, un contributo mensile per pagare la baby sitter oppure l’asilo nido dei propri bambini.  Ora, però, dopo il flop dell'anno 2013, il voucher per pagare asili nido o baby sitter previsto dalla riforma Fornero del 2012 dovrebbe essere presto rinnovato.  Com'è noto, è stata introdotta in via sperimentale, per il triennio 2013 – 2015, la possibilità per la madre lavoratrice di richiedere, al termine del congedo di maternità [ leggi tutto » ]

9 luglio 2014 - di Ornella De Bellis

La legge prevede il diritto della madre che presta assistenza al proprio bambino con handicap, in situazione di gravità, di fruire di tre giorni di permesso mensile retribuito coperti da contribuzione figurativa.  I contributi figurativi, per chi non lo sapesse, sono contributi accreditati, senza onere a carico del lavoratore.  Ad esempio, quando il lavoratore abbia fruito di permessi che comportano l'erogazione di un’indennità a carico dell'Inps a fronte di retribuzioni percepite in misura ridotta.  Per tali permessi, come dicevamo, è dovuta dall'ente previdenziale un'indennità pari [ leggi tutto » ]

2 giugno 2014 - di Giorgio Valli

I percettori di indennità di disoccupazione come ASpI e mini ASpI che percepiscono tali indennità in un'unica soluzione, sono esclusi dal bonus Irpef.  Lo ha chiarito l'INPS nella circolare numero 67 del 29 maggio 2014.  Di seguito l'elenco delle prestazioni a sostegno del reddito escluse dal diritto al bonus Irpef.  Le prestazioni a sostegno del reddito soggette a tassazione separata quali: TFR Fondo di garanzia di cui all'articolo 2 della legge numero 297/1982; TFR [ leggi tutto » ]

25 maggio 2014 - di Annapaola Ferri

La pensione sociale, o assegno sociale, è una prestazione di carattere assistenziale che prescinde del tutto dal versamento dei contributi e spetta ai cittadini che si trovino in condizioni economiche disagiate ed abbiano situazioni reddituali particolari previste dalla legge.  Il diritto alla prestazione è accertato in base al reddito personale per i cittadini non coniugati e in base al reddito cumulato con quello del coniuge, per i cittadini coniugati.  L’assegno sociale è concesso con carattere di provvisorietà [ leggi tutto » ]

23 maggio 2014 - di Ludmilla Karadzic

Possono iscriversi al fondo di previdenza per le casalinghe, i soggetti di entrambi i sessi e di età compresa fra i 15 e i 65 anni di età se: svolgono lavoro in famiglia non retribuito connesso con responsabilità familiari, senza vincoli di subordinazione; non sono titolari di pensione diretta; non prestano attività lavorativa dipendente o autonoma per la quale sussista l’obbligo di iscrizione ad altro ente o cassa previdenziale; prestano attività lavorativa part-time se, in relazione all'orario e [ leggi tutto » ]

15 maggio 2014 - di Gennaro Andele

Le disposizioni contenenti le norme che disciplinano permessi e congedi a tutela della maternità e della paternità sono contenute nel decreto legislativo 151 del 26 marzo 2001, il cosiddetto Testo Unico maternità/paternità, normalmente chiamato Testo Unico Cercheremo, nel prosieguo dell'articolo, di spiegarle in forma chiara ed esauriente.  Il congedo di maternità è il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro riconosciuto alla lavoratrice [ leggi tutto » ]

15 maggio 2014 - di Giorgio Valli

Le somme percepite dai lavoratori a titolo di cassa integrazione guadagni, indennità di mobilità e indennità di disoccupazione costituiscono proventi conseguiti in sostituzione di redditi di lavoro dipendente e costituiscono redditi della stessa categoria di quelli sostituiti.  Com'è noto, i percettori di dette somme hanno diritto alle detrazioni per lavoro dipendente previste dalla legge.  A tal riguardo il Ministero delle finanze ha specificato che le detrazioni competono nell'anno in cui i redditi per i quali sono concesse sono assoggettati a tassazione, ciò anche con riferimento ai redditi [ leggi tutto » ]

2 maggio 2014 - di Stefano Iambrenghi

Alcune condizioni personali e sociali, associate a determinate situazioni reddituali, danno diritto all'esenzione dalla partecipazione al costo (ticket) sulle prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e sulle altre prestazioni specialistiche ambulatoriali.  In particolare, in base a quanto previsto dalla Legge 537/1993 e successive modificazioni hanno diritto a tale tipo di esenzione i cittadini che appartengono alle categorie che vedremo di seguito.  Possono ottenere l'esenzione dal pagamento del ticket sanitario: i [ leggi tutto » ]

30 aprile 2014 - di Andrea Ricciardi

Agevolazioni per i veicoli: scopriamo tutte le iniziative a cui si può accedere dopo l'approvazione degli eco bonus 2014.  Incentivi e agevolazioni veicoli: dal 6 maggio 2014 fino a 5. 000 euro di bonus.  Dalle elettriche alle ibride, passando per i mezzi a GPL o a metano con emissioni di CO2 fino a 120 g/km (95 per i privati): ecco tutti i dettagli sul contributo statale.  Sono agevolabili i veicoli di cui all'allegato [ leggi tutto » ]

29 aprile 2014 - di Andrea Ricciardi

Eco incentivi veicoli 2014: i contributi per l'acquisto di veicoli a Basse Emissioni Complessive (BEC) sono previsti dalla Legge Sviluppo (n.  134/2012) con l’obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile.  La misura ha una finalità ambientale e sperimentale e non è un provvedimento di sostegno al mercato dei veicoli.  I contributi puntano a favorire l'acquisto di veicoli ad alimentazione alternativa (elettrici, ibridi, a metano, biometano, GPL, biocombustibili, idrogeno) con emissioni di anidride carbonica (CO2), allo scarico, non superiori, [ leggi tutto » ]

28 aprile 2014 - di Simone di Saintjust

Diciamo subito che gli eco incentivi 2014 non riguarderanno l'acquisto di biciclette a pedalata assistita.  Sotto questo aspetto la legge è chiara: i maxi sconti sono riservati all'acquisto di ciclomotori e motocicli a due o tre ruote, quadricicli, auto e veicoli commerciali leggeri.  Fuori anche e le auto a "km zero".  Non si privilegia nessuna tecnologia fra quelle ecologiche, ma si guardano solo le emissioni di CO2 non superiori, rispettivamente a 120, 95 e 50 g/km.  I contributi potranno essere [ leggi tutto » ]

19 aprile 2014 - di Giorgio Valli

reddito lordo annuo importo bonus annuo importo mensile bonus da maggio 2014 a dicembre 2014 fino a 24. 000 640 euro 80 euro compreso tra euro 24001 e 26. 000 640 * (26000 - reddito lordo annuo) / 2000 importo del bonus annuo / 8 oltre euro 26. 000 - - Naturalmente, trattandosi di un credito d'imposta, va precisato che il bonus IRPEF eventualmente spettante verrà effettivamente erogato solo per la parte capiente (insieme ad altri eventuali crediti e detrazioni a cui si ha diritto) nell'imposta lorda determinata [ leggi tutto » ]

31 marzo 2014 - di Gennaro Andele

Per i cittadini che ne fanno domanda e che hanno i requisiti di legge è disponibile una Carta Acquisti utilizzabile per il sostegno della spesa alimentare, sanitaria e il pagamento delle bollette della luce e del gas.  La Carta Acquisti vale 40 euro al mese e viene caricata ogni due mesi con 80 euro (40 euro x 2 = 80 euro) sulla base degli stanziamenti via via disponibili.  Con la Carta si possono anche avere sconti nei negozi convenzionati [ leggi tutto » ]

19 marzo 2014 - di Andrea Ricciardi

n questo articolo parliamo del bonus bebè e dei requisiti per accedere ai voucher per baby-sitter e per l'iscrizione all'asilo lido.  Le lavoratrici madri possono beneficiare del cosiddetto bonus bebè, un contributo mensile per pagare la baby sitter oppure l’asilo nido dei propri bambini.  [ leggi tutto » ]

5 marzo 2014 - di Gennaro Andele

L’assegno familiare è un contributo versato dall'INPS ai lavoratori dipendenti o ai pensionati, quando il reddito complessivo delle famiglia non supera determinati limiti stabiliti dalla legge.  Vediamo come accedere a questo beneficio e quali sono i limiti reddituali.  La domanda dell'assegno familiare Innanzitutto, la domanda per ottenere l'assegno deve essere presentata: al proprio datore di lavoro, nel caso in cui il richiedente svolga attività lavorativa dipendente, utilizzando il modello ANF/DIP.  In tale [ leggi tutto » ]

5 marzo 2014 - di Gennaro Andele

L' assegno sociale è una prestazione di carattere assistenziale che prescinde del tutto dal versamento dei contributi e spetta ai cittadini che si trovino in condizioni economiche disagiate ed abbiano situazioni reddituali particolari previste dalla legge.  Il diritto alla prestazione è accertato in base al reddito personale per i cittadini non coniugati e in base al reddito cumulato con quello del coniuge, per i cittadini coniugati.  Non è reversibile ai familiari superstiti ed è inesportabile.  [ leggi tutto » ]

4 marzo 2014 - di Gennaro Andele

No all'assegno di invalidità civile se si lavora: il divieto scatta a prescindere dal quantitativo di reddito percepito.  Lo svolgimento di attività lavorativa, infatti, preclude il diritto al beneficio, indipendentemente dalla misura del reddito ricavato.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Cassazione con sentenza 3517/14.  Niente assegno di invalidità civile per chi lavora indipendentemente dal reddito Lo svolgimento di attività lavorativa impedisce, al cittadino, il diritto di ottenere il beneficio dell'assegno di invalidità, a prescindere dalla misura del reddito [ leggi tutto » ]

25 febbraio 2014 - di Gennaro Andele

La pensione di reversibilità è un importo della pensione che un componente della famiglia, il beneficiario, riceve alla morte del lavoratore assicurato o che percepiva una pensione di vecchiaia, di anzianità o di inabilità.  Vediamo, all'interno dell'articolo, tutti gli aspetti di questa particolare procedura.  Tutto sulla pensione di reversibilità Esistono due forme di pensione di reversibilità: Pensione di reversibilità di pensionato (diretta): nel caso in cui il dante causa era già titolare di pensione.  Pensione [ leggi tutto » ]

10 febbraio 2014 - di Andrea Ricciardi

L’assessore al Sostegno Sociale e Sussidiarietà del Comune di Roma ha presentato nei giorni scorsi la nuova Social Card Roma, una carta acquisti a sostegno delle famiglie in difficoltà economiche.  La carta prevede un contributo mensile finanziato dallo Stato per circa 4. 000 famiglie della Capitale e può essere richiesta fino al 28 febbraio 2014.  Scopriamo come.  In linea generale, si parla di un'iniziativa sperimentale della durata di 12 mesi, rivolta ai nuclei familiari residenti [ leggi tutto » ]

6 dicembre 2013 - di Giorgio Valli

L’Istituto Nazionale di Statistica, appunto ISTAT, è un ente che ha il compito di calcolare, periodicamente, l’indice dei prezzi al consumo, cioè la variazione nel tempo dei prezzi di un insieme di beni e servizi rappresentativo dei consumi delle famiglie italiane.  L'adeguamento Istat è un meccanismo di rivalutazione su base annua del costo della vita.  In parole povere, per fare chiarezza su questa definizione dobbiamo ricordare cosa si intende per costo della vita.  Sappiamo [ leggi tutto » ]

31 ottobre 2013 - di Giorgio Martini

Trovare un impiego è ormai sempre più difficile: conti alla mano un italiano su dieci allo stato attuale è fuori dal mercato del lavoro.  Non ci sono soltanto i disoccupati ormai a quota 3,07 milioni, ma anche 2,99 milioni di persone che non cercano ma sono disponibili a lavorare, in pratica i rassegnati, e quelli che cercano lavoro ma non sono subito disponibili.  Totale sei milioni di persone.  È l'amara fotografia scattata dall'Istat in relazione al secondo trimestre 2013.  Per tutte queste persone, è bene sapere che mentre si cerca una, tanta agognata, occupazione potrebbe essere utile [ leggi tutto » ]

10 ottobre 2013 - di Andrea Ricciardi

Dopo l'entrata in vigore della riforma Fornero, la vecchia indennità di disoccupazione è stata sostituita dall'Assicurazione sociale per l'impiego, appunto l'ASpI.  Obiettivo dell'articolo è informare il lettore su i requisiti per accedervi, le scadenze, la durata, gli importi da rispettare.  L'ASpI, ovvero il contributo per la disoccupazione, è una prestazione economica istituita dal 1° gennaio 2013 e che sostituisce l’indennità di disoccupazione ordinaria non agricola a requisiti normali.  E’ una [ leggi tutto » ]

1 agosto 2013 - di Carla Benvenuto

A decorrere dal 1° gennaio 2013, ai lavoratori dipendenti, ivi compresi gli apprendisti e i soci lavoratori di cooperativa, che possano far valere almeno tredici settimane di contribuzione di attività lavorativa negli ultimi dodici mesi, per la quale siano stati versati o siano dovuti i contributi per l'assicurazione obbligatoria, è liquidata un'indennità di importo pari a quanto definito nella sezione "Quantificazione dell'indennità mensile di disoccupazione".  L'indennità è corrisposta mensilmente per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione nell'ultimo anno, detratti i periodi di indennità eventualmente fruiti nel periodo.  [ leggi tutto » ]

30 luglio 2013 - di Carla Benvenuto

A decorrere dal 1° gennaio 2013 e in relazione ai nuovi eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere tale data è istituita, presso la Gestione prestazioni temporanee ai lavoratori dipendenti, l'Assicurazione sociale per l'impiego (ASpI), con la funzione di fornire ai lavoratori che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione un'indennità mensile di disoccupazione.  Sono compresi nell'ambito di applicazione dell'ASpI tutti i lavoratori [ leggi tutto » ]

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it