IL CODICE DI DEONTOLOGIA E BUONA CONDOTTA

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Dal 1 gennaio 2005 è entrato in vigore il codice di deontologia e buona condotta, nato per salvaguardare i diritti dei debitori segnalati che lamentavano lesioni alla propria dignità e alla propria reputazione. Il Codice, che le Centrali Rischi devono rispettare pena risarcimento dei danni causati, stabilisce che:

  • l'interessato debba essere avvertito prima di venire registrato per permettergli di far pervenire informazioni a lui favorevoli;
  • i dati memorizzati siano solo quelli strettamente pertinenti allo scopo, non possono essere dati sensibili o giudiziari e comunque sempre di tipo obiettivo (ad es. non si può piùutilizzare la denominazione “cattivo pagatore”);
  • non possano essere segnalati i dati su ritardati pagamenti di bollette o carte telefoniche.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca