Mangiare cinese ...

Una facciata rispettabile non è sempre garanzia di qualità . Ne sanno qualcosa i Nas di Firenze che hanno trovato all'interno di una pasticceria cinese di Prato, dall'apparenza dignitosa, topi morti, escrementi di ratti, scarafaggi vivi e morti in quasi tutte le stanze.

A finire nelle maglie del controllo dei carabinieri del nucleo per la tutela della salute è stato un esercizio commerciale per la preparazione e la vendita di dolciumi in via Marini, nella così detta Chinatown pratese. Il negozio si è rivelato un covo di sporcizia ed è stato posto sotto sequestro per gravi violazioni alle norme igienico sanitarie.

La pasticceria era molto conosciuta nell'ambito della comunità cinese, che se ne serviva frequentemente per banchetti e matrimoni, oltre che per acquisti al dettaglio.

I Nas hanno posto sotto sequestro 220 quintali di alimenti in gran parte avariati. Il titolare cinese è stato denunciato per aver commercializzato sostanze alimentari nocive e mal conservate. E' ritenuto responsabile anche di aver importato dalla Cina prodotti, contenenti sostanze di origine animale, la cui vendita in Europa è vietata. Questi dolciumi erano mescolati ad altri di produzione italiana. Fra i prodotti sequestrati, ad esempio c'erano molte caramelle importate dall'oriente contenenti, fra le altre sostanze, latte, che non puo essere commercializzato nell'Unione Europea.

L'operazione dei Nas è stata effettuata la notte scorsa e rientra nell'ambito dei servizi predisposti in occasione delle feste natalizie.

Da ToscanaTV

14 dicembre 2007 · Patrizio Oliva

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.