Molestie telefoniche - denuncia all'Autorità per la tutela della privacy

L'Autorità per la tutela della privacy ha stabilito che, se non si presta il proprio consenso, nessuno può prendere i nostri dati dall'elenco telefonico per fare offerte commerciali per telefono o tramite posta.

Chi è a casa, Tuttavia, sa che questo provvedi­mento non viene rispet­tato: infatti le telefonate commerciali sono ripetute e a volte anche assillanti.

Prendi nota della società per conto della quale si è stati contattati dicendo che è per segnalare le telefonate all'Autorità per la tutela della privacy.

Offerte aggressive - la truffa o la vita

Una recente normativa vieta comportamenti aggressivi dei venditori.

E' VIETATO

  • effettuare visite non gra­dite a casa del consuma­tore;
  • effettuare ripetute sol­lecitazioni commerciali per telefono, posta elettronica o altro mezzo;
  • esortare i bambini a convincere i genitori ad acquistare i prodotti reclamizzati.

E' ILLECITO

  • lasciare intendere che il consumatore abbia già  vinto un premio in caso di acquisto di un prodotto;
  • presentare come gratu­ita l'offerta di un prodotto quando, in realtà, saranno caricati sul consumatore i costi di spedizione;
  • esibire al consumatore un marchio di qualità non autorizzato;
  • presentare un prodotto con certificazioni non veri­tiere;
  • sollecitare all'acquisto dichiarando che il consu­matore non troverà quel prodotto ad un prezzo così basso presso nessun altro venditore;
  • dare informazioni non veritiere sulla qualità del prodotto, sui prezzi di mercato e sulle proprietà curative del prodotto.

NON E' AMMESSO

  • far credere al consuma­tore che in caso di man­cato acquisto del prodotto sia in pericolo l'attività la­vorativa del venditore;
  • fare pressing psicologico sul consumatore, facen­dogli credere che non possa lasciare i locali sen­za acquistare un qualche prodotto o concludere un contratto.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info



Cerca