Il preavviso di iscrizione di fermo amministrativo ed ipoteca esattoriale

Pertanto, prima di iscrivere ipoteca esattoriale o fermo sui beni del debitore, la pubblica amministrazione deve comunicare al contribuente che procederà alla predetta iscrizione sui suoi beni, concedendo un termine - che, per coerenza con altre analoghe previsioni normative presenti nel sistema, può essere fissato in trenta giorni - perché egli possa esercitare il proprio diritto di difesa, presentando opportune osservazioni, o provveda al pagamento del dovuto.

L'iscrizione di ipoteca esattoriale, o di fermo amministrativo, non preceduta dalla comunicazione al contribuente è nulla, in ragione della violazione dell'obbligo che incombe all'amministrazione di attivare il contraddittorio, mediante la preventiva comunicazione al contribuente della prevista adozione di un atto o provvedimento che abbia la capacità di incidere negativamente, determinandone una lesione, sui diritti e sugli interessi del contribuente medesimo.

Questo l'orientamento che emerge dalla lettura della sentenza 19667/14 della Corte di cassazione a sezioni unite.

21 ottobre 2014 · Paolo Rastelli

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il preavviso di iscrizione di fermo amministrativo ed ipoteca esattoriale.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.