Mantenimento dei figli - contro chi va rivolta la domanda

La domanda può essere rivolta contro tutti coloro che sono obbligati al mantenimento, e quindi:

  • i genitori, in primo luogo;
  • gli altri ascendenti, ma solo nel caso in cui i genitori siano privi di mezzi per provvedere al mantenimento. Dovranno essere chiamati in causa tutti gli ascendenti più prossimi, sia di linea paterna che materna, poichè tutti concorrono all'obbligo in questione. I genitori che agiscono contro gli ascendenti, agiscono "iure proprio", ossia per far valere un diritto proprio, e non un diritto dei figli (al contrario di quanto avviene nel caso in cui si ricorra per ottenere gli alimenti, secondo quanto previsto dall'articolo 433 del Codice civile). In altre parole, con tale procedimento il genitore chiede all'ascendente non di assumersi l'obbligo di mantenere i nipoti bensì di mettere i figli nelle condizioni di adempiere ai loro doveri genitoriali.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mantenimento dei figli - contro chi va rivolta la domanda.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.