Obbligazioni subordinate? No grazie! » Facciamo luce sull'ultima fregatura a danno dei risparmiatori e dei consumatori italiani

Con i recenti avvenimenti di cronaca che ci precedono, tra cui il decreto salva banche (e in ultimo il suicidio di un risparmiatore di Civitavecchia), cerchiamo di far luce sulle obbligazioni subordinate, ovvero l'ultima fregatura, messa in piedi da istituti di credito e Stato, a danno dei consumatori italiani.

Con l'articolo che segue, è nostra intenzione allertare consumatori e debitori italiani sul fenomeno delle obbligazioni subordinate, spiegando con parole semplici cosa è una obbligazione, cosa è, in particolare, una obbligazione subordinata e come le banche e perché, le stanno rifilando ai loro clienti.

Gli istituti di credito, infatti, non dicono che, in caso di fallimento, i risparmiatori sono gli ultimi a poter beneficiare anche di una eventuale insinuazione al passivo (in pratca di ciò che rimane vengono rimborsati prima gli azionisti, poi gli obbligazionisti semplici e poi, per ultimi, gli obbligazionisti subordinati che resteranno sempre praticamente senza un soldo di quelli investiti).

Buona lettura.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su obbligazioni subordinate? no grazie! » facciamo luce sull'ultima fregatura a danno dei risparmiatori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.