Equitalia cambia look e si riorganizza » Arrivano le nuove cartelle esattoriali "amiche"

A partire dal 1 Luglio 2016, Equitalia cambia look e si riorganizza: scopriamo tutto quello che c'è da sapere sul riassetto societario e la novità delle cartelle esattoriali amiche.

Ci sono novità per quanto riguarda le modalità di riscossione di Equitalia.

A partire dal 1° luglio 2016, infatti, la famigerata società diventa Equitalia Servizi di riscossione SpA, nuova società che sostituisce gli attuali tre agenti della riscossione (Equitalia Nord, Equitalia Centro ed Equitalia Sud), un unico soggetto che opera su tutto il territorio nazionale (con esclusione della sola regione Sicilia).

Cambia anche la strategia della riscossione: arrivano infatti le cartelle esattoriali amiche: richieste di pagamento accompagnate da un modulo con il debito già rateizzato per chi vorrà utilizzare questa opzione.

Dunque, si dà l'avvio ad una nuova strategia per la società di riscossione, che ora punta ad una maggiore trasparenza e semplicità nelle procedure di pagamento, riducendo, per quanto possibile, l'impatto negativo su chi si vede recapitare una o più cartelle esattoriali.

La riforma ha l'obbiettivo, infatti, di migliorare l'efficacia dell'attività di riscossione e di potenziare la relazione con i contribuenti, attraverso procedure più uniformi, semplificazione degli adempimenti e strutture locali appositamente dedicate all'assistenza e ai servizi per cittadini e imprese, attività che per loro natura richiedono la presenza e la conoscenza del territorio.Il riassetto societario comporta anche determina una riduzione, da tre a uno, di tutti gli organi societari e di controllo (cda, collegi sindacali, organismi di vigilanza) e il relativo risparmio di spesa.

Per quel che riguarda le cartelle esattoriali, il modulo per la rateizzazione viene inserito nelle cartelle con un debito compreso tra 600 e 50.000 euro, destinate a contribuenti che non hanno mai attivato un piano di rateizzazione con Equitalia.

Le proposte contenute nel documento prevedono piani di rateizzazione da un minimo di un anno, 12 rate, ed è possibile arrivare fino ad un massimo di 72 mesi.

Quindi, per fare un esempio, un debito di 3.600 euro può essere pagato in 6 anni con una rata mensile di 50 euro, oppure si può scegliere, semplicemente barrando un'altra casella, un piano a 12 rate di circa 300 euro ciascuna.

Anche la trasmissione delle richieste di rateizzazione viene ulteriormente semplificata e velocizzata, infatti oltre alla tradizionale consegna allo sportello, è possibile inviare la richiesta via pec oppure scegliere l'invio per posta con raccomandata.

Un primo testo sulle nuove cartelle esattoriali fatto nei mesi scorsi a Varese, Firenze e Lecce, ha avuto risultati positivi.

Per cui i queste settimane è previsto l'invio complessivo di circa 300.000 cartelle esattoriali amiche, di cui poco meno di 90.000 nelle aree metropolitane di Roma, Milano e Napoli.

Primo gradino del podio Milano (e suo hinterland), con 47.170 cartelle amiche meno della metà, 22.291, nell'area metropolitana della Capitale seguita da Napoli, con 18.521 cartelle per la rateizzazione facile.

Poco dietro Torino (14.697), e quindi Bologna (6.119), Reggio Calabria (5.510), Genova (2.264), Perugia (1.824) e Firenze (1.452).

Tra le regioni, in testa la Lombardia dove saranno recapitate 83.606 "cartelle amiche", seguita da Lazio (27.676), dalla Campania (28.538).

Il progetto cartella amica si inserisce nel percorso di semplificazione aperto dall'amministratore delegato di Equitalia, Ernesto Maria Ruffini, e segue quelli già messi in atto dal 2015 come, ad esempio, la sospensione delle cartelle esattoriali nel periodo natalizio e nella settimana di Ferragosto, la sospensione del fermo amministrativo per chi decide di rateizzare o l'abbassamento della rata minima mensile da 100 a 50 euro.

Ma affrontiamo, nei paragrafi successivi, la questione più nel dettaglio.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su equitalia cambia look e si riorganizza » arrivano le nuove cartelle esattoriali "amiche".

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.