Ma quando è sanabile la nullità della notifica?

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

La presentazione del ricorso da parte del destinatario dell'atto sana, ex articolo 156 cpc, i vizi della notifica dell'atto. Si dice che la nullità dell'atto è sanata per effetto del raggiungimento dello scopo cui era destinato.

In altre parole, l'applicazione della sanatoria per raggiungimento dello scopo, nel caso di impugnazione dell'atto la cui notifica sia affetta da vizi, comporta che, se il destinatario mostra di avere avuto piena conoscenza del contenuto dell'atto e ha potuto adeguatamente esercitare il proprio diritto di difesa, non potrà poi, in via di principio, dedurre i vizi relativi alla notifica a sostegno di una domanda di annullamento dell'atto.

A diverse conclusioni deve pervenirsi se la sanatoria, costituita dalla proposizione del ricorso, sia intervenuta quando il termine per l'esercizio del potere di accertamento è scaduto. Cioè, la sanatoria della notifica (Corte di cassazione, sezioni unite, sentenza numero 19854/2004) non opera in relazione all'intervenuta decadenza.

Il principio è stato “riaffermato” dalla Cassazione, con la sentenza numero 21409 dell'11 ottobre 2007.

Il giudice può disporre la rinnovazione della notifica ex articolo 291 codice di procedura civile La rinnovazione impedisce ogni decadenza. In caso di inesistenza dell'atto, potrebbe essere effettuata una nuova notifica, solo se compatibile con i termini di decadenza.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • luca12 1 agosto 2012 at 10:02

    egregio sito vorrei esporre il mio caso, ho acquiatato nel novembre 2007 un ufficio che è stato fino all'anno scorso sfitto, mi sono dimenticato di fare la denucia di possesso all'uficio TARSU DEL mio comune e quindi non hò mai pagato la tassa della spazzatura. Vorrei sapere entro qundo tale tassa cade in prescrizione.
    GRAZIE.

    • Genny Manfredi 1 agosto 2012 at 11:04

      Quando la pizzicheranno pagherà gli ultimi cinque anni.