Vizi di notifica di un atto

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

La notifica di un atto può essere viziata se indirizzata a soggetto diverso dal legittimo destinatario o privo di qualunque legame con lo stesso; o ancora qualora sia stata eseguita (non a mani proprie) in un luogo privo di ogni riferimento con il destinatario, o le modalità delle notifica siano state tali da tradirne completamente il suo scopo.

L'atto, la cui notifica appare viziata, è nullo. Ma la nullità può essere sanabile o meno. Altrimenti non poteva essere in un paese sempre disponibile a sanatorie di ogni genere e tipologia. In caso di nullità insanabile, l'atto si definisce inesistente ovvero assolutamente inidoneo a produrre alcun effetto, sostanziale o processuale, tanto da non poter essere preso in considerazione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info