Notifica della cartella esattoriale - guida e normativa [Commento 19]

  • matteo di biase 9 agosto 2010 at 16:20

    La cartella esattoriale incorpora 3 differenti contravvenzioni da pagare entro 60. Io non ricordo di aver ricevuto notifica di tali contravvenzioni, potrei aver ricevuto un avviso di giacenza delle relative raccomandate, tuttavia come fanno a dimostrare che tale avviso mi sia arrivato. Mi sfugge il principio per cui per la raccomodata è richiesta la firma del destinatario mentre per l'avviso non è richiesto nulla.

    Le domande sono:

    1. io faccio ricorso e loro provano di aver recapitato la raccomandata per una ma non per tutte le tre multe della cartella, cosa succede?

    2. Quali sono i costi aggiuntivi se eventualmente il giudice di pace respinge il ricorso? 3. Non è meglio mandare
    il ricorso al prefetto? O vale solo per le multe e non per le cartelle esattoriali?

    • il consulente fiscale 9 agosto 2010 at 16:42

      La cartella esattoriale può essere impugnata entro 60 gg dalla sua ricezione solo davanti al Giudice di Pace territorialmente competente; nel caso di specie lei può eccepire l'omessa notifica in quanto l'onere di dimostrare la notificazione resta a carico della controparte (Gerit o il Comune).

      Se il postino le ha lasciato l'avviso e la residenza è esatta, la notifica si è perfezionata con lo spirare della compiuta giacenza.

      Sul punto, le preciso che non è previsto nessun obbligo di “firmare l'avviso”, altrimenti l'avviso diventerebbe esso stesso una ricevuta e perderebbe la sua funzione. Se il ricorso viene respinto (perchè ad esempio la Gerit dimostra la compiuta giacenza della raccomandata) il Giudice di Pace potrà condannarla al pagamento delle spese processuali oltre, s’intende, alla somma di denaro oggetto della cartella impugnata.

1 17 18 19 20 21 22

Torna all'articolo