Notifica della cartella esattoriale al de cuius - gli eredi sono obbligati a comunicare dati identificativi e recapiti all'amministrazione finanziaria

Dalla sentenza in esame deriva l'obbligo per gli eredi del de cuius di rendere noti all'Amministrazione finanziaria, le proprie generalità e i propri recapiti per permettere la notifica di atti tribututari riguardanti il contribuente deceduto.

Altrimenti la via alternativa è quella di effettuare la notifica direttamente al recapito della persona deceduta.

Dunque, è valida la cartella di pagamento intestata al contribuente ormai defunto e notificata presso il suo ultimo domicilio, al di là della dichiarazione di successione già presentata all'ufficio delle imposte.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su notifica della cartella esattoriale al de cuius - gli eredi sono obbligati a comunicare dati identificativi e recapiti all'amministrazione finanziaria. Clicca qui.

Stai leggendo Notifica della cartella esattoriale al de cuius - gli eredi sono obbligati a comunicare dati identificativi e recapiti all'amministrazione finanziaria Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 18 ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria notifica della cartella esattoriale e degli atti impositivi in generale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google

Altre info