Notifica e contenuto delle cartelle esattoriali

Alla luce di quanto detto, dunque, è importante evidenziare ancora una volta che Equitalia è chiamata ad assolvere un doppio onere probatorio, ossia:

  1. provare la NOTIFICA delle cartelle, attraverso la produzione in giudizio delle relate di notifica;
  2. provare il CONTENUTO delle cartelle, attraverso la produzione in giudizio di copia degli atti notificati al contribuente.

Solo grazie a questa documentazione il concessionario della riscossione potrà dimostrare la piena legittimità delle cartelle di pagamento e quindi delle pretese avanzate nei confronti del contribuente.

Contributo a cura dello Studio Legale Tributario Sances

Per fare una domanda agli esperti vai alforum.

Per approfondimenti, accedi allesezioni tematiche del blog

7 gennaio 2011 · Paolo Rastelli

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca