Cosa è la notifica di un atto mof - avviso di cortesia

Atto MOF - l'avviso di cortesia

Diciamo subito che si tratta del primo tentativo di notifica di una cartella esattoriale effettuata da Poste Italiane per conto di Equitalia. Il codice T&T indica, appunto, il numero della cartella esattoriale emessa da Equitalia e della cui notifica si occupa l'apposito servizio di Poste Italiane.

atto MOF avviso di cortesia

L'aggiudicazione a Poste Italiane della gara indetta da Equitalia mette la parola fine, almeno per il futuro, all'enorme contenzioso instauratosi sulla presunta irregolarità della notifica diretta (raccomandata A/R inviata al debitore direttamente da Equitalia) della cartella esattoriale. Equitalia ha sempre sostenuto, confortata dalla giurisprudenza di legittimita', la correttezza della notifica postale diretta, richiamando la norma che recita la notifica può essere eseguita anche mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento.

Tuttavia, le Commissioni Tributarie ed i Giudici di Pace, non hanno sempre condiviso l’interpretazione della norma fornita da Equitalia, ritenendo che il legislatore, disponendo che la notifica può essere eseguita anche mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento abbia solo voluto individuare lo strumento (la raccomandata A/R inviata al debitore) di cui avrebbero potuto servirsi, esclusivamente, coloro che risultano legittimati alla notifica, ovvero gli ufficiali della riscossione, gli agenti della polizia municipale, i messi comunali, e altri soggetti abilitati da Equitalia nelle forme previste dalla legge.

Ed ecco risolto il problema: aggiudicatasi la gara indetta da Equitalia, Poste Italiane ha legittimato il ruolo di buona parte dei portalettere, abilitandoli a svolgere attività di "messi notificatori" e dotandoli, quindi, delle credenziali indispensabili a perfezionare la notifica delle cartelle esattoriali senza incorrere nel rischio di impugnazione per vizio di procedura. Poste Italiane ha infatti erogato un corso professionale e rilasciato, ai soggetti abilitati ad operare nell'attività di notifica, uno speciale "patentino".

In pratica, adesso, i messi notificatori accreditati da Poste Italiane identificano proprio gli altri soggetti, individuati dalla norma contestata, abilitati dal concessionario nelle forme previste dalla legge. Una notifica della cartella esattoriale, quella effettuata dai messi notificatori di Poste Italiane per conto di Equitalia, a prova di qualsiasi "toga rossa" presente nei collegi delle commissioni tributarie (o fra i giudici di pace, se la cartella esattoriale origina dal mancato pagamento di una multa). Ed inoltre, economicamente conveniente per Equitalia, potenzialmente massiva e capillare sul territorio. C'è solo da chiedersi se le spese di notifica rimarranno le stesse per i destinatari dell'atto.

Poste Italiane » Fac simile di un avviso di cortesia - Tipologia Atto MOF

Quella appena indicata è l'intestazione del frontespizio del documento che dovremo abituarci a trovare, sempre più spesso, nelle nostre cassette postali. Di seguito un esempio di format dell'avviso di cortesia MOF predisposto da Poste Italiane.

mof immagine

Alla comunicazione di rito La informiamo che in data odierna è stato effettuato un tentativo di notifica dell'atto sopra indicato presso il Suo domicilio fiscale. Poiché non è stato possibile notificarLe l'atto in questione, stante la Sua assenza e l'impossibilità di eseguire la consegna alle persone indicate dall'articolo 139 codice di procedura civile, La avvisiamo che sarà dato corso ad un secondo tentativo di notifica decorsi 10 giorni di giacenza dal primo tentativo. Durante il periodo di giacenza dell'atto lo stesso potrà esserle personalmente consegnato da messo notificatore abilitato presso ... segue l'indicazione del CPD (Centro Primario di Distribuzione) dove dovremo recarci per ritirare la cartella esattoriale. In alternativa è possibile chiamare il numero verde indicato nell'avviso di cortesia, entro otto giorni dalla data in cui è stato effettuato il primo infruttuoso tentativo di notifica, per concordare un secondo tentativo di consegna dell'atto a "mani proprie" presso il domicilio del debitore.

Inutile aggiungere che se non ritiriamo la cartella esattoriale entro i 10 giorni indicati, e risulteremo "temporaneamente irreperibili" anche al secondo tentativo esperito dal messo notificatore per la consegna dell'atto, la notifica si riterrà comunque perfezionata per compiuta giacenza. La procedura si concluderà con l'invio di una raccomandata informativa, che si limiterà a metterci al corrente della notifica effettuata per compiuta giacenza.

E' proprio il caso di ringraziare il nuovo sodalizio 'Equitalia & Poste Italiane' per cotanta, squisita, cortesia ...

12 aprile 2014 · Carla Benvenuto

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , , , , , , , , , ,

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cosa è la notifica di un atto mof - avviso di cortesia. Clicca qui.

Stai leggendo Cosa è la notifica di un atto MOF - avviso di cortesia Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 12 aprile 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 23 giugno 2017 Classificato nella categoria notifica della cartella esattoriale e degli atti impositivi in generale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca