Siccome non ce la facciamo più a pagare tutto vorrei chiudere l’attività

Salve le spiego la mia situazione per avere un consiglio. Ho una sas di cui sono legale rappresentante così indebitata

10.000 fido con una banca

23.000 con un altra banca per scoperto conto

25.000 finanziamento con la stessa banca

10.000 fido con altra banca

e finanziamenti da 2000, 15.000, 23.000 e 5000 euro con finanziarie varie (tutti Compass tranne l’ultimo che è di presitempo). Siccome non ce la facciamo più a pagare tutto vorrei chiudere l’attività, fronteggiarne le conseguenze, e cercare di ricominciare d’accapo pur con tutte le conseguienze del caso. Non possiedo beni immobili ne quote ne nude propietà, non possiedo auto,moto,ecc. e abito con residenza insieme alla mia compagna (che in presto sposerò in separazione dei beni) in una casa in comodato d’uso intestato a lei e rogolarmente registrato (con mobili di propietà del propietari di casa). Chiusa l’attività mi metterò ha cercare un lavoro dipendente e sono pronto ad accettare che giustamente mi verrà pignorato 1/5 del futuro stipendio, sono pronto ad accettare che non possa più accedere ad altri finanziamenti a vita e pronto al protesto per gli effetti scaduti (cose che reputo anche giuste visti i miei errori). Vorrei da Lei un consiglio su come operare e sulla possibilità di subire un pignoramento mobiliare nella casa della mia attuale compagna/futura moglie. In tale abitazione oltre ai beni cosidetti impignorabili possiedo solo un pc e 2 televisori che sono appunto della mia compagna. Che possibilità esiste che per debiti così alti vengano a pignorare i suddetti oggetti in confronto ad un debito così nettamente alto? Qualsiasi consiglio sarà gradito. Grazie anticipatamente.

Oppss. Scusi mi ero dimenticato 15.000 euro di effetti e mi ero dimenticato anche di aggiungere che non c’è nessuna fidejussione ne sui conti correnti ne sui fidi ne sui finanziamenti. Premetto anche che al momento siamo circa 4 rate indietro su tutta la linea di credito ma non abbiamo al momento ancora ricevuto nessun precetto o ingunzione da nessuno dei suddetti. Grazie ancora e saluti.

Una situazione invidiabile, non c’è che dire.

Complimenti!

Unico neo l’esistenza di effetti protestati che consentirebbero, in teoria, al creditore, che ne è in possesso, di ottenere facilmente un atto di precetto e quindi un pignoramento.

Offri il tuo contributo virtuale alla visibilità di indebitati.it

Stai leggendo Siccome non ce la facciamo più a pagare tutto vorrei chiudere l’attività Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il 20 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il 6 luglio 2014 Classificato nelle categorie consigli e tutela del debitore - domande e risposte Etichettato con tag , , , , , Archiviato nella sezione FAQ – domande e risposte frequenti » FAQ su consigli tutela della privacy e della dignità del debitore – accordo a saldo stralcio – guide su come raggiungere un accordo con il creditore Letture 887 Numero di commenti e domande: 0 Clicca qui per inserire un commento o porre una domanda.

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it

Commenti e domande dei lettori

  • Devi essere registrato e connesso per poter inserire un commento o un quesito. Se non sei un utente registrato, puoi commentare gli articoli o inserire un quesito nel forum, anche con un account Facebook o Google+.

    Connect with: