No a differimento prescrizione per comunicazione infedele a cassa

Contributi alla cassa forense - Nessun differimento dei termini di prescrizione quando l'avvocato comunica redditi inferiori a quelli dichiarati al fisco

La comunicazione alla cassa forense di una dichiarazione reddituale che riporta l’ammontare del reddito professionale dichiarato ai fini IRPEF o l’ammontare del volume dichiarato ai fini IVA in misura diversa da quella dichiarata al fisco, esclude il decorso del termine di prescrizione per la contribuzione dovuta sulla parte di [ ... leggi tutto » ]

Contributi alla cassa forense - Il termine di prescrizione quinquennale decorre dal trentesimo giorno successivo alla data di scadenza per la presentazione della dichiarazione annuale dei redditi

La disciplina vigente fa decorrere il termine di prescrizione quinquennale (a far data dal primo gennaio 1996) a partire dal trentesimo giorno successivo alla data di scadenza per la presentazione della dichiarazione annuale dei redditi o dalla data della comunicazione in rettifica, se effettuata entro 90 giorni dalla scadenza [ ... leggi tutto » ]

Contributi alla cassa forense - In caso di omessa dichiarazione la prescrizione quinquennale decorre dal momento in cui si conoscono i redditi dell'obbligato

Fissare, infatti, diversamente la decorrenza della prescrizione quinquennale introdurrebbe nell'ordinamento una pericolosa incertezza ed un indubbio margine di arbitrio sui tempi dei controlli. Ne consegue che la legge che regola la prescrizione dei contributi, dei relativi accessori e dei crediti conseguenti a sanzioni dovuti in favore della Cassa nazionale [ ... leggi tutto » ]