Chiedo se nel verbale di multa è necessario che sia espressamente scritto “AUSILIARIO del traffico” o “DIPENDENTE della società di trasporto pubblico”, oppure se basta che ci sia scritto: “agente accertatore nominato ai sensi della legge 127/97 art.17 comma 132 [Commento 1]

  • angelo41 22 gennaio 2011 at 12:03

    A voler cavillare, mica tanto, mi corre l'obbligo di avvertire che l'art.17 della Legge n°127 del 15.05.1997, al comma 132 prevede: " I Comuni possono, con Provvedimento del Sindaco, conferire funzioni di prevenzione ed accertamento delle violazioni in materia di sosta a dipendenti del Comune". Il successivo comma 133, estende tale funzione anche al personale ispettivo delle aziende addette al pubblico trasporto.
    Abbiamo quindi due tipi di "accertatori" termine, tra l'altro, mai usato nelle Leggi vigenti.
    Dove c'è contrasto, fra quello che dice la legge e quello che si scrive comunemente sui verbali, è quando viene citato "l'ordinanza sindacale", gergo forense poco noto ai non addetti che genera equivoci, intendendosi, a ragione, che il provvedimento sia stato adottato da una segreteria di sindacato.
    La Legge indica in "Provvedimento del Sindaco" e tale deve essere chiaro sui verbali, escludendo pure il termine "ordinanza", che dice tutto e niente.

    • cocco bill 22 gennaio 2011 at 12:08

      Ciao Angelo e Grazie per il contributo. Vieni a trovarci sul forum. Potresti aiutarci a rispondere ai quesiti dei lettori nella sezione multe.

Torna all'articolo