Il contratto di mutuo – scrittura privata ed atto pubblico

Contratto di mutuo - Scrittura privata

L’atto di concessione del mutuo può assumere la forma di scrittura privata quando viene sottoscritto contemporaneamente dalle parti; quando, invece, la firma del contratto avviene in presenza di un notaio si parla di atto pubblico.

In questo secondo caso le spese notarili, calcolate in base al valore della pratica, incidono sul costo del mutuo (è buona abitudine chiedere al notaio un preventivo).

Contratto di mutuo - Atto pubblico

La forma pubblica è obbligatoria per tutti quegli atti che prevedono l’acquisizione, come garanzia, dell'ipoteca volontaria e, pertanto, in questa pubblicazione si farà riferimento alla forma pubblica (Questa formalità è richiesta dalla legge, sia per poter iscrivere l’ipoteca sull’immobile, sia per attribuire all'atto pubblico il requisito di “titolo esecutivo”.

L’atto di mutuo è un “titolo esecutivo” nel senso che se il debitore non adempie ai suoi obblighi non è necessaria una sentenza di condanna: per l’esecuzione del contratto basta semplicemente l’atto, e ciò assicura una certa tranquillità alla banca creditrice.

Dopo la lettura e la firma dei documenti necessari verrà consegnato l'assegno pari all'importo del mutuo concesso).

Tipologie di mutuo in base al tasso di interesse applicato

Ogni contratto di mutuo viene caratterizzato da alcuni elementi essenziali:

Il tasso di interesse applicato al finanziamento determina la tipologia dei contratti di mutuo attualmente presenti sul mercato. Esistono:

  1. Mutuo a tasso fisso: la rata del mutuo non varia durante la durata del prestito. Questa forma garantisce la certezza dell'importo degli interessi che si dovranno pagare e, soprattutto, tutela il prestito nel caso i tassi dovessero crescere.
  2. Mutuo a tasso variabile: la rata del mutuo varia secondo determinati parametri stabiliti periodicamente dalla banca Centrale Europea a cui viene aggiunta una percentuale. Questa formula fa sì che il tasso di interesse pagato segua gli andamenti del mercato, sia in alto che in basso.
  3. Mutuo misto: è prevista l’applicazione in tempi determinati successivi, sia del tasso fisso che del tasso variabile (es. primi 5 anni a tasso fisso e gli altri a tasso variabile).
  4. Mutuo con tasso d’ingresso: per un certo periodo iniziale viene applicato un tasso ridotto. Alla scadenza di questo periodo, viene prevista l’applicazione del tasso fisso o variabile corrente al momento della scadenza.
  5. Mutuo con cap: è un mutuo a tasso variabile, ma il tasso non può mai superare un tetto massimo predefinito.
  6. Ee altri ancora, solitamente una combinazione dei precedenti…

Mutuo - L'indicatore Sintetico di Costo ISC

Per i mutui, il valore che esprime il costo totale dell'operazione, non è il TAEG bensì l’ISC: Indicatore Sintetico di Costo, espresso in percentuale sull’ammontare del mutuo concesso.

L’ISC comprende:

Per porre una domanda sul contratto di mutuo in generale, sulle tipologie di mutuo, sulle normative vigenti e su tutti gli argomenti correlati, clicca qui.

23 giugno 2013 · Piero Ciottoli

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita e briciole di pane

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il contratto di mutuo – scrittura privata ed atto pubblico. Clicca qui.

Stai leggendo Il contratto di mutuo – Scrittura privata ed atto pubblico Autore Piero Ciottoli Articolo pubblicato il giorno 23 giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria nozioni di base su mutui affitti e leasing Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

cerca