Mutuo e recupero interessi passivi per ripianare altri debiti

Detrazione interessi passivi mutuo - una situazione complicata

Premetto che mio padre ha un debito piuttosto ingente nei confronti di Equitalia (32000€ circa) creatosi perché mio padre (libero artigiano) non ha piu lavorato dal 2006 al 2010 ed in questo lasso di tempo non si è premurato di chiudere l'attività.

Pertando il debito deriva in gran parte da posizioni INAIL e INPS che sono rimaste aperte.

Sempre in questo periodo non sono state redatte le dichiarazione dei redditi.

Quando sono venuta a conoscenza della situazione (nel 2010), ho fatto chiudere l'attività di mio padre che ad oggi risulta ancora disoccupato.

Ad oggi il mutuo è completamente a carico di mia madre e vorrei sapere se è possibile effettuare una richiesta di rimborso per gli interessi passivi del mutuo per gli anni in cui non sono stati scaricati (dal 2006 al 2010).

Il mutuo è piuttosto alto 800€ al mese ed i soldi che recupererei potrebbero sanare un po la situazione debitoria nei confronti di Equitalia (potrei recuperare circa 10000 €).

Domanda 1: è possibile recuperare gli interessi passivi?

Domanda 2: la pratica di recupero interessi potrebbe aggravare la situazione di mio padre che non ha presentato dichiarazioni dei redditi dal 2006 al 2010?

Della detrazione degli interessi passivi possono beneficiare solo i proprietari della casa per cui è stato stipulato il mutuo

Per quanto attiene la domanda numero uno, lei ci dice molte cose, ma non quelle che servirebbero: se, cioè sua madre abbia percepito reddito dal 2006 al 2010, se sia o meno comproprietaria dell'immobile per cui è stato erogato il mutuo, a chi il mutuo è stato erogato, se sua madre presenterà la dichiarazione quest'anno.

Le regole per la detrazione dei mutui erogati per l'abitazione principale ci dicono che solo chi è proprietario, in parte o di tutto l'immobile, può beneficiare della detrazione e solo per la quota parte del mutuo a lui intestato. Al massimo ne può beneficiare anche il coniuge a carico, se comproprietario e/o cointestatario.

In ogni caso, il recupero potrebbe essere effettuato solo per l'anno passato, attraverso una dichiarazione integrativa da presentare quest'anno.

L'importo massimo annuale del mutuo da portare in detrazione è di 4 mila euro, in casi particolari. Il che significa che il recupero massimo annuale sull'imposta da versare è di 760 euro. Trattandosi di detrazione, infatti, va verificata se c'è capienza. In parole semplici, se suo padre fosse l'unico soggetto legittimato a beneficiare della detrazione, non potrebbe comunque detrarre un cent, non avendo prodotto reddito e quindi non avendo versato un'imposta sul reddito da cui poter operare la detrazione.

Mi spiace doverla disilludere ogni volta che ci scrive.

23 novembre 2012 · Tullio Solinas

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita e briciole di pane

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mutuo e recupero interessi passivi per ripianare altri debiti. Clicca qui.

Stai leggendo Mutuo e recupero interessi passivi per ripianare altri debiti Autore Tullio Solinas Articolo pubblicato il giorno 23 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

cerca