Azienda di trasporti - Non c'è più lavoro per noi

Siamo marito e moglie in comunione dei beni e titolari di una piccola azienda di trasporti Snc, la nostra azienda non ha più lavoro stabile da gennaio 2011 e mio marito fa dei trasporti occasionali per poter almeno dar da mangiare ai nostri 3 figli.

Fino al 2010 abbiamo lavorato regolarmente e per questo avevamo chiesto un mutuo per poter pagare la costruzione di un magazzino che oltretutto non possiamo vendere perchè si trova in un area PIP.

Abbiamo altri 2 prestiti personali e 2 finanziamenti, delle auto aziendali (che ora hanno le ganasce fiscali)...

Avevamo un appartamento ma lo abbiamo venduto per saldare almeno il mutuo dello stesso e per continuare a pagare le altre varie rate nella speranza che ricominciassimo a lavorare regolarmente ma ad oggi questo non è avvenuto e ormai non riusciamo a pagare più niente da ottobre 2011 ...

Abbiamo la sede legale dell'azienda nell'abitazione di mia sorella, vorrei sapere se possono pignorare in quella casa, e inoltre cosa ci può accadere... mio marito dice che ci arresteranno e ci porteranno via i bambini ...

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su azienda di trasporti - non c'è più lavoro per noi. Clicca qui.

Stai leggendo Azienda di trasporti - Non c'è più lavoro per noi Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 9 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca