Agevolazioni prima casa » la casa non va venduta prima che siano decorsi cinque anni dall'acquisto

Nel caso di separazione dei coniugi l'assegnazione dei beni immobili, come l'ammontare dell'eventuale assegno di mantenimento per il coniuge "debole" e per i figli, avviene in maniera consensuale per accordo tra i coniugi o è stabilito dal giudice in caso di disaccordo.

In molti casi non si procede alla vendita dell'immobile ma all'assegnazione al coniuge più debole ovvero a quello che ha avuto l'assegnazione dei figli.

Anche nel ricorrere di quanto riportato nel quesito è comunque importante non vendere l'immobile prima del trascorrere di un quinquennio dal momento dell'acquisto, nel caso in cui sia in corso il godimento de benefici prima casa.

In questo caso, infatti, dovrebbero essere versate le imposte evase (imposte intere meno imposte agevolate versate) maggiorate di una sanzione del 30% e degli interessi di mora.

7 maggio 2013 · Giuseppe Pennuto

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

domande e risposte
dichiarazione dei redditi tasse tributi contributi - domande e risposte
comunione dei beni e agevolazioni casa » le conseguenze della separazione

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su agevolazioni prima casa » la casa non va venduta prima che siano decorsi cinque anni dall'acquisto. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info