Mutuo – domande e risposte su come ridurre o sospendere la rata

Vediamo, ad esempio,  che cosa succede a un debitore che abbia in corso un mutuo con debito residuo da 100 mila euro e che per abbassare la sua rata decida di allungare la durata del prestito.

Se il mutuo è al 5%, e mancano ancora 15 anni, portandolo a 20 anni si possono risparmiare 131 euro al mese, che salgono a 206 se si estende la durata per altri 10 anni. Al risparmio immediato fa, ovviamente, da contraltare un esborso complessivo molto superiore.

Per restare alla nostra ipotesi se il debitore continuasse a pagare le rate secondo il piano di rimborso originario dovrebbe fare fronte a pagamenti complessivi per 142.380 euro; prolungando il rimborso di cinque anni la somma sale a 158.400 euro e arriva a 175.500 nel caso di dilazione decennale.

Il risparmio immediato e l’aumento complessivo dei costi sono proporzionalmente maggiori quando la durata residua del mutuo è breve.

Abbiamo considerato l’ipotesi di allungamento di un mutuo a tasso fisso; discorso analogo si può certamente fare anche per i finanziamenti indicizzati ma ai tassi attuali aumentare i tempi di rimborso appare del tutto sconsigliabile a chi non si trovi con l’acqua alla gola: i tassi nel lungo periodo saranno presumibilmente più alti di quelli attuali e si finirebbe per affrontare un esborso complessivo molto più elevato.

4. Non ho problemi gravi ma vorrei spendere meno per la rata del mutuo. Quando conviene la surroga?

Ai tassi di oggi la rottamazione dei mutui, o surroga, è sicuramente consigliabile per chi ha in corso un mutuo a tasso fisso superiore al 5%.

Vediamo, ad esempio,  che cosa succede partendo da un finanziamento fisso al 5,7% con un debito residuo di 100 mila euro.

Esaminiamo  tre ipotesi: surroga ai tassi attuali dei finanziamenti fissi, variabili e variabili con il tetto, mantenendo la durata originaria o allungandola. Nell’ipotesi che il finanziamento in corso abbia una durata residua di 15 anni passando a un mutuo fisso al tasso del 4,4% a parità di durata si otterrebbe una riduzione della rata mensile di 68 euro: un risparmio che certo non cambia la vita ma che si ottiene senza correre il minimo rischio. Allungando la durata di 5 o 10 anni, le rate si abbassano rispettivamente di 201 e di 266 euro.

Offri il tuo contributo virtuale alla visibilità di indebitati.it

Stai leggendo Mutuo – domande e risposte su come ridurre o sospendere la rata (3/5) Autore Piero Ciottoli Articolo pubblicato il 25 novembre 2010 Classificato nelle categorie mutui - contenuti obsoleti Letture 1Numero di commenti e domande: 3

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it

Commenti e domande dei lettori

  • Devi essere registrato e connesso per poter inserire un commento o un quesito. Se non sei un utente registrato, puoi commentare gli articoli o inserire un quesito nel forum, anche con un account Facebook o Google+.

    Connect with:
  • after 31 maggio 2011 at 15:58

    e valido anche per autonomi in crisi economica

    • cocco bill 31 maggio 2011 at 16:15

      Ti ho già risposto After. Il tuo quesito andrebbe riproposto nella sezione “debiti e sovraindebitamento” del nostro forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è necessaria per poter ottenere risposta.

      Potrai inserire il tuo quesito e leggere la risposta degli esperti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

1 2