Mutuo e altri debiti ormai impagabili a causa di cassa integrazione

Mutuo e altri debiti impagabili – cosa si rischia?

Causa la mia cassa integrazione non riesco piu’ a pagare i debiti con le carte revolving.

Il mese prossimo penso non paghero’ più: la cifra ammonta circa a 600 euro mensili.

Cosa possono farmi?

La casa è cointestata con mia moglie ma paghiamo un mutuo, soltanto l’auto di mia proprieta’ del valore commerciale di circa 10000 euro, mentre la somma del debito è di circa 15000.

Mancato pagamento mutuo – questi i possibili rischi

L’iscrizione di ipoteca, il successivo pignoramento e la conseguente messa all’asta della casa non sono da escludere, purtroppo.

Per quel che attiene la sua osservazione, circa la possibilità di mettere all’asta una cosa nonostante il mutuo, non c’è alcun problema. La casa viene venduta, il creditore privilegiato (la banca) riprende l’equivalente del mutuo residuo erogato, gli altri creditori prelevano l’importo di 30 mila euro (più gli interessi maturati fino al momento della vendita), mentre a lei va un’eventuale differenza positiva o negativa (in questo caso continua anche ad essere debitore).

Sull’auto di proprietà non è prassi effettuare pignoramento o fermo amministrativo per debiti non erariali come i suoi.

Il consiglio è di realizzare il consolidamento del debito, con la garanzia dell’immobile se c’è capienza per una ulteriore ipoteca di 30 mila euro (il doppio del debito effettivo) e l’eventuale intervento di sua moglie, se percepisce stipendio.

Con una operazione di consolidamento può, allungando il periodo di ammortamento del debito, riuscire anche a dimezzare la rata mensile.

Per ulteriori informazioni sull’opzione di consolidamento le suggerisco la lettura dei seguenti articoli:

Estinguere i vecchi debiti, unificare le rate e pagare di meno
Il consolidamento dei debiti – se ne parla a Salvadanaio
Il consolidamento debiti per cattivi pagatori

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Approfondimenti e integrazioni

Commenti e domande dei lettori

  • Devi essere loggato per poter inserire un commento o un quesito.

.