\n\n

Stiamo per stipulare un mutuo ipotecario e vorremmo aggiungere un'assicurazione sulla vita

  • vitagenco 17 febbraio 2016 at 14:52

    Stiamo per stipulare un mutuo ipotecario e vorremmo aggiungere un'assicurazione sulla vita. Ora la casa sarà cointestata a me e mio marito, mentre il mutuo doveva essere solo a carico di mio marito.

    La banca tuttavia richiede un mutuo cointestato ad entrambi, ma in questo caso l'assicurazione stipulata da mio marito, in caso di infortunio o decesso sarebbe inutile perché il mutuo ricadrebbe su di me, che tra l'altro non ho nessun reddito visto che sono casalinga.

    • Ludmilla Karadzic 17 febbraio 2016 at 15:23

      L'unica polizza sul mutuo obbligatoria per legge è quella che copre i rischi per l'incendio e scoppio della casa. Infatti, questo tipo di assicurazione offre una tutela all'istituto di credito nell'evenienza in cui l'immobile sul quale la banca ha costituito ipoteca, venga distrutto a seguito di incendio o esplosione.

      Pertanto, potrà poi essere liberamente stipulata, non necessariamente attraverso la banca mutuante, un'altra polizza assicurativa che garantisca il rimborso del capitale residuo, anche per un importo decrescente agganciato nel tempo all'andamento del piano di ammortamento del mutuo (il che comporta un notevole risparmio economico sul premio) a copertura del rischio morte, licenziamento o invalidità permanente del solo coniuge percipiente reddito.

      Magari, aggiungendo anche la copertura del rischio di incendio e scoppio dell'immobile a favore dei proprietari: cosa sempre buona e giusta dal momento che la polizza offerta dalla banca copre solo il capitale residuo del mutuo, ma non risarcisce, in caso di sinistro, i mutuatari che restano privi di abitazione.

1 2

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Torna all'articolo